Volley femminile, Serie A1 – 12^ giornata, le pagelle: la stella di Fawcett, Stufi super, Skowronska bombarda, che muri Aelbrecht

Nicole-Fawcett.jpg

U.S. Women Defeat Japan 3-2 at SAN JUAN CAPISTRANO, California. Photo by Matt Brown


Nel weekend si è disputata la 12^ giornata della Serie A1 di volley femminile che si completerà mercoledì sera con il posticipo tra Casalmaggiore e Club Italia. Di seguito le consuete pagelle per conoscere le migliori e le peggiori del fine settimana.

 

NICOLE FAWCETT: 10. Sublime. Torna in Italia dopo l’esperienza della passata stagione a Novara, veste subito la casacca di Conegliano, Mazzanti la spedisce nella mischia dopo un momento di difficoltà nel primo set e le farà subito la differenza con una prestazione ai limiti dell’eccellenza. La Campionessa del Mondo sigla 23 punti (58%in attacco) e trascina le Pantere verso la vittoria sul campo di Scandicci, utile per ritornare in vetta alla classifica in attesa del posticipo di Casalmaggiore.

La Fawcett è un gran regalo per le Campionesse d’Italia che ora possono ruotare di più le giocatrici, a partire da Serena Ortolani che oggi ha praticamente riposato. Da annotare anche le buone prestazioni di Bricio (19) e De Kruijf (5 muri).

 

FEDERICA STUFI: 9. Show personale nella miglior partita della stagione e in uno degli incontri più belli della carriera. La centrale è il motore principale di Busto Arsizio che espugna il PalaPanini di Modena: 19 punti, 5 muri, 64% in attacco. Nella giornata no di Valentina Diouf (15 punti ma tante difficoltà offensive) ci ha pensato lei a togliere le castagne dal fuoco e a guidare le Farfalle verso il quinto posto in classifica.

 

CELESTE PLAK e KATARINA BARUN: 9. Ben servite da Dijkema preferita a Cambi, i due terminali offensivi di Novara non deludono. Le piemontesi espugnano Bolzano (campo difficile, le sudtirolesi avevano vinto le ultime quattro in casa), rafforzano il terzo posto in classifica e rimangono sempre in scia di Conegliano e Casalmaggiore. La sesta vittoria consecutiva viene conquistata grazie alle 20 marcature della schiacciatrice (56% in attacco) e alle 16 marcature dell’opposto.

 

LEO LO BIANCO e KATARZYNA SKOWRONSKA: 8. Le due protagoniste principali della rocambolesca vittoria di Bergamo a Firenze. Le orobiche conducono per 2-0, poi subiscono la rimonta delle avversarie prima di imporsi al tie-break, ritornando così al successo in trasferta. La regia di Lo Bianco è stata di grande qualità, le bordate della polacca si sono fatte sentire continuamente (25 punti, 42% in attacco) ma non devono essere dimenticate le 6 stampatone di una granitica Martina Guiggi.

HALEY ECKERMAN e FREYA AELBRECHT: 8. Le due mattatrici di Monza che fa un respirone in ottica salvezza: 25 punti per la schiacciatrice, 8 muri della centrale, Montichiari espugnata e ora le brianzole vedono più fattibile la permanenza in Serie A1.

 

SCANDICCI: 5. Le toscane vincono il primo set contro Conegliano ma poi non riescono più a controbattere al gioco delle Campionesse d’Italia, complice la giornata difficile di Flo Meijners e le basse percentuali offensive di Aneta Havlickova. Non bastano gli 8 muri della solita Adenizia. Scandicci scivolano al sesto posto in classifica: era lecito aspettarsi qualcosa in più nel big match.

MODENA: 5. Batte Conegliano in Champions League, elimina Casalmaggiore dalla Coppa Italia ma in campionato non riesce proprio a decollare. Le emiliane sono ottave in classifica e incappano nell’ottava sconfitta stagionale cedendo in casa contro Busto Arsizio. Promossa Brakocevic ma tutta la squadra fatica a esprimere il proprio livello: urgere cambiare il ritmo.

MONTICHIARI: 5. Sconfitta pesantissima in casa contro Monza nella partita salvezza. Ora le bresciane hanno 5 punti di ritardo dalle brianzole e da Firenze: la permanenza in Serie A1 è sempre più appesa a un filo e non possono bastare le 22 marcature della solita Malagurski.

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top