Tiro a volo: le trappiste da tener d’occhio verso Tokyo 2020

Isabella-Cristiani-tiro-a-volo-foto-sua-fb-e1462379066997.jpg

Non solo Jessica Rossi, Silvana Stanco e Deborah Gelisio. Il trap femminile italiano potrebbe trovare nuove carte importanti nel quadriennio che porterà a Tokyo 2020. Tiratrici nella maggior parte dei casi giovanissime pronte ad alzare ulteriormente il livello della squadra tricolore.

Alessia Iezzi: teatina classe 1996 che ha ereditato la passione di famiglia. Bronzo e oro iridato junior nel 2013 e 2015, in questa stagione la carabiniera si è portata a casa il terzo posto nella tappa di Coppa del mondo di Baku.

Federica Caporuscio: due volte bronzo europeo nel 2012 e nel 2013, negli ultimi anni la romana ha mancato qualche piattello di troppo. Vedremo se la 27enne tiratrice della Forestale tornerà ai livelli che le competono.

Alessia Montanino: campionessa italiana nel 2015, la tiratrice di Palma Campania ha debuttato quest’anno in Coppa del mondo. Un 15° e un 17° posto per la 23enne campana che a livello giovanile vanta un argento europeo e un quarto posto iridato.

Valeria Raffaelli: 19^ al debutto in Coppa del mondo a Nicosia,  la 22enne di Morgano (TV) in forza alle Fiamme Oro vanta un argento iridato junior nel 2014 e un oro continentale nel 2013. Da tenere d’occhio.

Maria Lucia Palmitessa: difficile non veder debuttare tra i senior la 18enne di Monopoli. A livello junior la pugliese è stata l’azzurra con più continuità con due podi in Coppa del mondo, il bronzo europeo e il quarto posto ai Mondiali di Lonato 2015.

Isabella Cristiani: atleta pisana di 20 anni, in stagione ha vinto la medaglia d’oro nella Coppa del Mondo junior di Suhl battendo la connazionale Palmitessa.

Fiammetta Rossi: altro prospetto interessante per il prossimo quadriennio. Dopo gli ottimi risultati a livello junior, l’umbra figlia del presidente Fitav Luciano ha ottenuto un 16° posto al debutto in World Cup a Baku.

Martina Bartolomei: l’obiettivo per la toscana di Arezzo sarà quello di tornare in Coppa del mondo dopo le apparizioni nel 2011 e nel 2014. A 26 anni può ancora dare tanto al tiro a volo italiano.

Giulia Pintor: nata nel 1979 a Oristano e appartenente al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, la tiratrice sarda vanta una medaglia di bronzo agli Europei del 2001. Sesta ai Campionati italiani e più volte capace di primeggiare nelle gare nazionali, Giulia deve ora trovare continuità in Coppa del mondo, manifestazione in cui non ha brillato negli ultimi anni.

Lisa Nicole Marzo: altra tiratrice sarda tra le migliori a livello junior. Nel 2015 si è presa il bronzo ai Campionati italiani battendo Silvana Stanco.

francesco.drago@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top