Softball, Mondiali 2016: Italia, contro la Nuova Zelanda il primo test importante

Italia_Softball_FIBS_Ezio-Ratti-e1468869915700.jpg

Dopo le vittorie piuttosto agevoli contro Perù e Kenya, per l’Italia del softball è arrivato il momento di misurarsi contro il primo avversario di rango ai Mondiali 2016: la Nuova Zelanda. Una sfida certamente difficile per le ragazze di Marina Centrone che dovranno affrontare le oceaniche partendo, almeno sulla carta, da sfavorite.

Piancastelli e compagne saranno chiamate quindi a tirare fuori gli artigli contro la compagine neozelandese. Una squadra di grande tradizione: ottava nel ranking mondiale e capace, due anni fa, nell’ultimo torneo iridato di arrivare sino ai quarti di finale. Inoltre non bisogna dimenticare che la Nuova Zelanda nel 1982 si è laureata addirittura Campione del Mondo.

Visto il line-up delle rivali, capace di rifilare 28 punti al Kenya, è chiaro che per ottenere la vittoria servirà una grande prestazione difensiva. Decisive saranno dunque le prove sul monte di lancio di Cecchetti, Papucci, Cacciamani e Ronchetti e nella costruzione degli out sulle basi.
Importante comunque sarà  anche la fase offensiva, con le azzurre che avranno in Piancastelli l’arma principale. con anche Brandi e Trevisan altre possibili protagoniste.

Una sfida importante anche per la testa della classifica nel Girone H e anche per la seconda parte di questo Campionato del Mondo

 

Foto: FIBS / Ezio Ratti

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

scroll to top