Valencia, Test 2015: la pioggia non ferma i piloti italiani: buoni tempi, ottime sensazioni

10360973_784821254942607_4432220284936622843_n1.jpg

 

 

Non possono essere pienamente soddisfatti i piloti che quest’anno gareggeranno nei campionati Moto 2 e Moto 3 di questa tre giorni di test a Valencia appena terminata. Se nella prima giornata i tempi cronometrici avevano rispettato le aspettative, nelle due seguenti , la pioggia non ha permesso ai team di ottenere le informazioni necessarie e tante squadre hanno deciso di restare ai box buttando una buona occasione per presentarsi al meglio ai nastri di partenza.

In Moto 2 , la notizia maggiormente positiva è l’ottimo stato di forma di Franco Morbidelli, che in sella alla sua Italtrans Racing Team ha sorpreso , in particolare per le ottime prestazioni sul bagnato. Nel primo giorno di test, quando ogni pilota ha potuto esprimere i propri migliori giri, il romano ha chiuso ad oltre un secondo da Zarco in ottava posizione, per poi però registrare un buonissimo secondo posto non appena le condizioni sono peggiorate. Il grande protagonista dei test spagnoli però è stato Hafizh Syahrin. Il malese della Petronas Raceline Malaysia è riuscito a mettersi tutti alle spalle per due giorni, dimostrando di essere il migliore con l’asfalto viscido. Detto di Morbidelli, il secondo italiano che merita di essere menzionato è Simone Corsi. Il pilota della Forward Racing Team è risultato essere piuttosto costante, avvicinandosi e in un’occasione entrandoci alla Top Ten, Una delle note negative da menzionare ha il nome di Alex Marquez. Il fratellino del campione del mondo della Moto Gp , vincitore nella categoria Moto 3 l’anno scorso, ha girato soltanto nel Day 1, finendo a ben tre secondi dalla testa della classifica.

Notizie assolutamente positive arrivano anche dalla Moto 3. Con l’asfalto completamente asciutto, Enea Bastianini e Niccolò Antonelli hanno lottato per le prime posizioni, regalando subito grandi speranze per la nuova annata, mentre Romano Fenati, additato come sicuro protagonista per la vittoria finale del mondiale, si è fermato all’ottavo posto  a più di mezzo secondo dal terribile Fabio Quartararo, che non ancora sedicenne ha immediatamente stupito per l’adattamento alla nuova categoria. Buone invece le prestazioni di Francesco Bagnaia e Alessandro Tonucci nelle due sessioni piovose. In particolare Tonucci, in sella alla sua Outox Reset Drink Team, nella seconda giornata ha chiuso al secondo posto. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO: profilo FB Enea Bastianini

enrico.giorgi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top