Golf, Thailand Classic: ruggito del <em>vecchio</em> Jimenez, giornata no per Paratore

1280px-MiguelAngelJimenez04.jpg

(Il vecchio leone non muore mai. Miguel Angel Jimenez vola al comando del Thailand Classic (montepremi $ 2.500.000) grazie ad un -6 di giornata sul Black Mountain di Hua Hin, grazie a sette birdie e ad un bogey che gli consentono di abbassare l’asticella a -11 dopo 36 buche (133 – 67 66). Lo spagnolo tiene dietro uno dei beniamini di casa più quotati, Kiradech Aphibarnrat, salito in seconda posizione a -10 (134) con il secondo -5 consecutivo al termine di un round altalenante concluso con un bogey.

Oltre ad Aphibarnrat, entra nella lotta per il titolo l’uomo più atteso del lotto, Thongchai Jaidee, capace di issarsi in terza posizione, a -9 (135) con -6 di giornata, a pari merito con l’australiano Scott Hend e con il canadese Richard T Lee. Quartetto di ottima qualità, invece, in sesta posizione (-8), dove è scivolato il leader di ieri, il nord-irlandese Michael Hoey (Par), a -8 insieme agli inglesi Scott Baldwin e Tom Lewis e allo svedese Johan Carlsson (-5). Il miglior punteggio di giornata, invece, è ad opera del connazionale di quest’ultimo, Rikard Karlberg (-7), che scala 64 posizioni e si porta in decima posizione (-7) a pari merito con un altro svedese, Alex Noren, al sudcoreano Jeunghun Wang, all’australiano Wade Ormsby, al francese Grégory Havret e allo spagnolo Carlos Piget.

Giornata no per Renato Paratore, che non riesce mai a trovare il ritmo giusto e crolla in 64esima posizione a causa di un 75 (+3). Il romano, complice qualche problema con il putt, realizza tre bogey e quindici Par e rischia anche di non passare il taglio con -2 (142 – 68 75), salvo poi evitare l’eliminazione. Stesso score provvisorio anche per Andrea Pavan, che stava rovinando un discreto round con un doppio bogey alla 12; il vincitore del Challenge Tour 2013, poi, rimette le cose a posto con due birdie ed un bogey e si tiene in linea di galleggiamento. Continua, invece, il momento negativo di Marco Crespi, che continua a non superare il taglio. Il lissonese incappa in un brutto 77 (+5) e crolla in 126esima posizione (148 – 71 77, +4), dopo cinque bogey e nessun birdie.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla pagina dedicata al golf!
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

scroll to top