Equitazione, salto ostacoli: podi internazionali per Brotto e Chimirri

Equitazione-Fabio-Brotto-cavalliamilano.it_.jpg

Oltre alla prova di Nations Cup all’internod el CSIO cinque stelle di Abu Dhabi, il week-end del salto ostacoli ha vissuto numerose altre competizioni in diverse località europee, con buoni risultati per i binomi italiani.

A Graz, in Austria, dove si sono svolte anche le finali della Coppa del Mondo di volteggio che hanno visto Anna Cavallaro conquistare la medaglia di bronzo, Fabio Brotto su R-Gitana ha conquistato il secondo posto nel Grand Prix del CSI tre stelle. Con un tempo 60″28, l’azzurro è stato superato solamente dal polacco Michał Kaźmierczak, bravissimo a chiudere con lo straordinario crono di 55″41, mentre in terza posizione si è classificato il lussemburghese Victor Bettendorf su Sorbier Blanc in 60″77.

A Vilamoura, in Portogallo, Bruno Chimirri ha chiuso al terzo posto nel Grand Prix del CSI due stelle. In sella a Luca, l’azzurro ha concluso il percorso del jump-off in 38″05, alle spalle del vincitore tedesco Marc Bettinger su Bacardi (34″25) e dell’amazzone britannica Laura Renwick su Heliodor Hybris (36″45). Da segnalare anche il dodicesimo posto di Lorenzo De Luca su Gangster de Longchamps.

Nella prova italiana del CSI due stelle di Gorla Minore, il Grand Prix ha premiato il binomio tedesco formato da Hans-Dieter Dreher e Le Quidam (33″88), davanti allo svizzero Pius Schwizer su Antello Z (34″06) ed alla francese Adelaide Lautie su Schwyz de la Cense (34″40). I migliori Azzurri sono stati Antonio Sanfelice di Monforte, sesto in sella a Aseth S (37”07) e l’amazzone Matilde Bianchi su Coeur Blesse Z (33”82, ma con quattro punti di penalità).

In Spagna, il Grand Prix del CSI due stelle di Oliva Nova si è chiuso con la vittoria del belga Pieter Clemens su Quali Quanti (38″66) davanti ai francesi Philippe Leoni su Shana de Kerglenn (40″30) ed Harold Boisset su Palese St. Loise (41″04). Ha partecipato al jump-off anche Giulia Martinengo su Fixdesigne Funke van’t Heike, quart in 41″94, mentre Ludovica Minoli ha terminato al quinto posto in compagnia di Queriot.

Infine, una delle prove più importanti del week-end si è svolta oltreoceano, al CSI cinque stelle di Wellington (Florida, Stati Uniti), dove il Grand Prix è andato alla padrona di casa Meredith Michaels-Beerbaum su Fibonacci 17 (36″966) davanti all’israeliana Danielle Goldstein su Carisma (37″869) ed a Jessica Springsteen su Vindicat W (35″400). Piergiorgio Bucci ed Alex hanno chiuso in ottava piazza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Cavalli Milano

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top