Volley, SuperLega – Nona giornata: tanti testa-coda, tutto facile per le big?

Stefano-Giannotti-SuperLega-volley.jpg

Weekend dell’Immacolata con la nona giornata della SuperLega, il massimo campionato italiano di volley.

La capolista Modena riaprirà le porte del suo Pala Panini dopo aver ritrovato la vetta solitaria della classifica. I canarini saranno impegnati nel posticipo contro Città di Castello, sulla carta un impegno che non può impensierire Bruninho e compagni. Gli emiliani, reduci da sei 3-0 consecutivi e unica squadra a punteggio pieno, inseguono l’ottava vittoria consecutiva per rinsaldare la loro leadership. Regolarmente in campo Earvin Ngapeth, dopo il processo di Montpellier che ha prodotto solo una condanna con condizionale. Proprio il francese sarà chiamato all’ennesima prova positiva a cui dovrà allinearsi anche Luca Vettori, alla caccia dei 100 muri in Serie A (gliene mancano due).

Gli umbri sono invece reduci dal primo urrà da tre punti e si aggrapperanno soprattutto a Randazzo, nel tentativo di mettere sotto pressione la ricezione dei ragazzi di Lorenzetti.

 

Macerata, dopo il primo ko in campionato (2-3 a Trento) e la sconfitta in Champions League contro i Campioni del Mondo, deve subito rialzarsi per rimanere in scia a Modena. Sulla carta i Campioni d’Italia non dovrebbero alcun problema a sbancare il PalaIper di Monza, fanalino di coda ancora alla caccia del primo successo stagionale.

I brianzoli hanno rescisso il contatto con lo schiacciatore Quesque e potranno puntare solo sulla loro voglia di fare contro gli scudettati, ben gestiti da Baranowicz e con mille soluzioni a disposizione (Fei opposto? Kovar di banda o gioca Kurek?).

Trento riposa e allora Perugia ha la possibilità di operare il sorpasso, agguantando un fantastico terzo posto. I vicecampioni d’Italia, spinti dal Pala Evangelisti, sono attesi da un semplice match contro Milano. I ragazzi di Grbic, reduci da otto vittorie consecutive (tre in Champions League, cinque in campionato) vogliono proseguire la loro positiva striscia e tornare ai vertici. Atanasijevic, Vujevic e compagni sono pronti a schiacciare i meneghini, tecnicamente inferiori e che hanno già incassato sei sconfitte per 3-0.

 

Piacenza si è sbloccata in Champions League, dopo un mese di novembre davvero disastroso sia in termini societari che per quanto concerne i risultati. I biancorossi volano a Latina, per affrontare la quinta in classifica. I pontini hanno sbagliato davvero poco in questo avvio di stagione, sono sicuramente tra le squadre più positive del torneo e hanno due giocatori di franchigia come Starovic, Unrnaut e Van De Voorde che possono fare la differenza.

Gli emiliani hanno bisogno di punti per spezzare la striscia negativa e guadagnare qualcosa in ottica qualificazione alla Coppa Italia. I cambi di modulo visti contro il Lugano hanno prodotto risultati, vedremo se Zlatanov e compagni sapranno ripetersi.

Dopo il trittico infernale, Ravenna torna a respirare e l’agevole trasferta a Padova può aiutare i ragazzi di Kantor a ritrovare la via del successo e a risalire in classifica dopo l’ottimo avvio di campionato. I romagnoli hanno sì perso Renan (infortunio) e Toniutti (cessione) nelle ultime settimane, ma non hanno mai mollato per grinta e aggressività in campo, giocando sempre una buona pallavolo. Reduci dalla bella vittoria in Challenge Cup sul campo estone di Tartu, Andrea Bari e compagni partono con i favori del pronostico contro i patavini, sempre spinti dagli attacchi di Giannotti.

Sfida equilibrata tra Molfetta e Verona: gli scaligeri inseguono la terza vittoria consecutiva e fare un deciso passo avanti verso la qualificazione alla Coppa Italia; i pugliesi rientrano dal turno di riposo e hanno il medesimo obiettivo. Da verificare l’eventuale recupero del centrale Zingel, fondamentale per i gialloblu.

 

CLICCA QUI per il programma completo della nona giornata, gli orari e per la copertura tv/streaming di tutte le partite.

 

(foto SuperLega)

Lascia un commento

Top