Volley, SuperLega – Crolla Modena: show di Trento! Latina sbanca Macerata. Perugia ok, ma che fatica

Filippo-Lanza-SuperLega-volley.jpg

Si è conclusa da qualche minuto l’11° giornata della SuperLega di volley maschile, dove come al solito non sono mancate le sorprese.

Dopo la vittoria di Milano, per 3-2 nell’anticipo contro Città di Castello, oggi Modena crolla proprio sul più bello, a seguito di nove vittorie consecutive (otto per 3-0). La capolista è costretta a chinare il capo al cospetto di una sontuosa Trento, perfetta dall’inizio alla fine.
I ragazzi di Stoytchev trionfano con un secco 3-0, portando a casa il secondo scalpo importante (dopo quello di Macerata), e confermandosi al terzo posto in classifica, a sole tre lunghezze dal team di Lorenzetti.

I dolomitici dominano i primi due parziali (turno in battuta di Lanza fondamentale per spaccare in due il primo set), sfruttando al meglio un’ottima prestazione a muro e mettendo pressione al servizio, fondamentale da sempre favorevoli agli emiliani ma che oggi non ha dato l’apporto sperato. I canarini volano in vantaggio nel terzo parziale, il match diventa combattuto grazie ai padroni di casa che recuperano 4-5 lunghezze e prendono in mano il pallino del gioco. Kaziyski e compagni devono sudare e annullare un set-point, prima che Lanza riesca a concretizzare al quarto match-point utile e a intascare i tre punti.

Lanza si è confermato vero uomo squadra: ha schiacciato a terra il punto della vittoria, ha piazzato una rotazione decisiva al servizio nel primo set, arrembante e aggressivo per tutto il match (10 punti, 3 aces). Top scorer, però, è stato un impressionante Martin Nemec, autore di 18 punti e soprattutto di 6 muri: granitico e potente, a sfiancare la ricezione modenese. 12 punti per Kaziyski, bene capitan Birarelli (6, 3 muri) affiancato da Solé (4 muri).
Kovacevic, Verhees e Petric non hanno funzionato tra le fila emiliane, in un attacco troppo spuntato e nettamente sotto al livello ammirato in questi primi due mesi di campionato. Luca Vettori tiene a galla la baracca (13), insieme a Ngapeth che si è inventato alcune magie (miste a errori grossolani) nei momenti caldi.

Se la capolista piange, non ride Macerata. I campioni d’Italia infatti sono stati sconfitti in casa 1-3 da una Latina dirompente, trascinata dai 40 punti della coppia Starovic-Urnaut, rispettivamente con 22 e 18 punti.

Vince invece, seppur faticando tantissimo, Perugia. Gli umbri si impongono 3-2 sul fanalino di coda Monza, che strappa comunque un punto ma può recriminare poichè si trovava addirittura in vantaggio per 1-2.

Al quinto set, infine, sorridono anche Molfetta e Padova.
I pugliesi espugnano Ravenna, con il contributo pazzesco di Cebulj (24 pti), mentre i veneti, con Quiroga e Rosso (entrambi da 22 pti), regolano una Piacenza combattiva.

 

Di seguito tutti i risultati dell’undicesima giornata e la nuova classifica:

Cucine Lube Banca Marche Treia vs Top Volley Latina    1-3 (17-25; 26-24; 22-25; 23-25)

Sir Safety Perugia vs Vero Volley Monza    3-2 (19-25; 25-18; 18-25; 25-22; 15-13)

Energy T.I. Diatec Trentino vs Modena Volley    3-0 (25-18; 25-19; 29-27)

CMC Ravenna vs Exprivia Neldiritto Molfetta    2-4 (20-25; 24-26; 25-17; 25-22; 7-15)

Tonazzo Padova vs Copra Piacenza    3-2 (25-21; 25-23; 22-25; 17-25; 16-14)

Revivre Milano vs Altotevere Città di Castello   3-2 (32-34; 25-23; 23-25; 25-19; 15-13)

RIPOSA: Calzedonia Verona

Classifica aggiornata

Classifica aggiornata al
21/12/2014
Punti Partite
Vinte Perse
  1  Modena Volley 27 9 1
  2  Cucine Lube Banca Marche Treia 25 8 2
  3  Energy T.I. Diatec Trentino 24 9 1
  4  Sir Safety Perugia 21 7 3
  5  Calzedonia Verona 18 6 4
  6  Top Volley Latina 18 6 5
  7  CMC Ravenna 16 5 6
  8  Copra Piacenza 15 5 5
  9  Exprivia Neldiritto Molfetta 11 4 6
10  Tonazzo Padova 7 2 8
11  Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 7 2 8
12  Revivre Milano 6 3 7
13  Vero Volley Monza 3 0 10

 

(foto Legavolley)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top