Sci alpino, slalom Kühtai: apoteosi Shiffrin! Azzurre a fondo, solo Curtoni a punti

shiffrin-e1448748642838.jpg

Podio d’eccezione nello slalom speciale di Kühtai, l’ultima gara del 2014 sciistico: vince Mikaela Shiffrin, al primo successo stagionale nella specialità dove s’era consacrata come il talento più straordinario e precoce degli ultimi anni; seconda piazza per Sarka Strachova-Zahrobska, la veterana ceca reduce da un’operazione per un tumore al cervello e di nuovo sul podio dopo cinque anni; terza Wendy Holdener, la giovane elvetica anch’essa di ritorno tra le prime tre dopo quasi due anni.

La Shiffrin, già al comando della prima manche, non si limita a controllare, ma anzi aumenta ulteriormente il proprio margine riproponendo, su un pendio certamente non proibitivo, quella morbidezza e quella fluidità dell’azione che la caratterizzano da sempre. 1:43.39 il tempo della campionessa del Colorado, con la Strachova-Zahrobska a 80/100 ma ugualmente (e giustamente) contentissima; Wendy Holdener, terza a 92/100, si lascia andare ad un fortissimo urlo di gioia per aver riconquistato il podio, dal quale restano escluse le svedesi Frida Hansdotter (comunque impressionante la sua regolarità) e Maria PIetilae-Holmner.

Giornata nera, nerissima per l’Italia: solo Irene Curtoni ottiene qualcosa, La valtellinese del Centro Sportivo Esercito incide forse troppo su una pista eccessivamente facile e forse per questo non realizza grandi velocità, ma porta a casa un ventesimo posto, con 3.56 di distacco, che costituisce in ogni caso il suo miglior risultato stagionale tra i rapid gates.

Fuori nella prima manche Sarah Pardeller, non si qualificano alla seconda prova Manuela Moelgg e Nicole Agnelli. Chi invece tra le migliori 30 era riuscita ad inserirsi è Federica Brignone: alla terza qualifica della carriera in una disciplina amata ma sinora poco soddisfacente, la valdostana (22^) scende senza troppa convinzione e inforca a poche porte dal traguardo, vanificando così la possibilità di ottenere punti importanti. Out nella seconda manche anche Chiara Costazza, che si trovava a metà gara in 18^ piazza a causa di un errore nella parte alta: un’altra sbavatura le impedisce di concludere la propria prova.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: pagina Facebook Mikaela Shiffrin/Herry Castor

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top