Sci alpino: Ganong sbanca Santa Caterina, Paris sempre sul podio!

ganong.jpg

Sorpresa sì, ma fino ad un certo punto: Travis Ganong vince la discesa libera di Santa Caterina Valfurva, centrando così il primo successo di una carriera che aveva vissuto i momenti migliori sul finire della scorsa stagione, con un terzo e un quarto posto a Kviftjell. Sul podio, a fianco dello statunitense, il campione olimpico Matthias Mayer e il sempre presente Dominik Paris, al quarto piazzamento stagionale tra i primi tre e capace così di recuperare punti importanti ad un deludente Kjetil Jansrud.

Su una Deborah Compagnoni mutilata, con una decisione discutibile, della parte iniziale (in assoluto la più tecnica) a causa del vento, la differenza viene marcata dagli atleti in grado di mantenere una velocità alta stando bene sugli spigoli: non sono infatti veri rettilinei quelli presentati dalla pista della Valfurva, quanto piuttosto lunghi e dolci settori nei quali bisogna appunto saper far correre lo sci; solo nel finale si ritrovano un paio di curvoni impegnativi, dove volano comunque distacchi importanti. Da questo punto di vista, Ganong è quello che interpreta meglio il particolare tracciato: 1:32.42, nove centesimi di margine su Matthias Mayer e 21 su un Paris che per lunghi tratti aveva fatto sognare i numerosi tifosi azzurri, salvo una lieve sbavatura nel finale.

Con gli austriaci Otmar Striedinger e Romed Baumann a completare la top five, il secondo azzurro al traguardo è Peter Fill: buona prova per il carabiniere di Castelrotto, che pure accusa qualche decimo di troppo sul piano, ma recupera bene nel finale, chiudendo all’undicesimo posto. Christof Innerhofer patisce l’assenza del primo tratto di pista, senz’altro a lui molto congeniale, e si difende come può terminando diciottesimo. Buon inserimento in ventitreesima piazza per Matteo Marsaglia, con Werner Heel, che non riesce a dar seguito ad un’ottima partenza, ventottesimo. Di poco fuori dai trenta Silvano Varettoni, peraltro in linea con un piazzamento da top ten sino ad un grave errore nel finale; più lontani Mattia Casse ed Emanuele Buzzi.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: pagina Facebook Travis Ganong

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top