Pattinaggio di Figura: gli azzurri brillano alla Santa Claus Cup

Giada-Russo-Luca-renoldi-photo-pattinaggio.jpg

Durante il week-end si è svolta l’ottava edizione della Santa Claus Cup di pattinaggio di figura.

In campo femminile splende Giada Russo: dopo il quarto corto, l’atleta di stanza a Torino è riuscita a risalire e raggiungere un buon secondo posto con 122.76. Peccato per Chiara Calderone, altra azzurra in gara, che invece si trovava in seconda posizione ed è scivolata ai piedi del podio.  In vetta si classifica l’ungherese Ivett Toth con 150.37, mentre arriva terza la rumena Julia Sauter con 121.24. Ricordiamo anche l’undicesimo posto dell’altra italiana Bogdana Semyryazhko.

Tra gli uomini la Spagna trionfa con Javier Raya Buenhanche, primo con 154.26, e Felipe Montoya Pulgarin, secondo con 147.13.  Completa il podio l’austriaco Manuel Koll con 146.66. Quarto Mattia Dalla Torre con 138.40: il campione italiano ha fatto qualche imprecisione nel libero, ma nel complesso ha svolto due buoni programmi. Invece arriva sesto Dario Betti con 122.58.

Nella danza Juniores conquistano la medaglia più pregiata i padroni di casa, gli ungheresi Carolina Moscheni e Adam Lukacs con 145.61: ottimi i loro twizzles, che sono stati premiati in entrambi programmi con il livello quattro. Secondi i russi Daria Rumyantceva e Dmitry Ryabchenko con 126.94. e terzi i tedeschi Katharina Muller e Tim Dieck con 126.23. Decimo posto invece per la coppia italiana composta da Jasmine Tessari e Stefano Colafato e quindicesimo per Francesca Righi e Pietro Papetti. Tra i seniores invece vincono i polacchi Natalia Kaliszek e Maksym Spodyriev con 144.36, secondi i turchi Alisa Agafonova e Alper Ucar con 144.23. Si posizionano terzi gli italiani Mizato Komatsubara e Andrea Fabbri con 129.37. Ai piedi del podio i fratelli Sofia e Leo Luca Sforza con 122.06.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Luca Renoldi- www.lucarenoldiphoto.com

 

 

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top