Pattinaggio di figura, Campionati italiani: trionfano Russo e Righini! Che rimonta di Casella e Rizzo

giada-russo-luca-renoldi-photo-fb-pattinaggio.jpg

Giornata conclusiva nel teatro olimpico del ghiaccio, il Palavela di Torino, dove si sono sfidati per il titolo gli uomini e le donne.

In campo femminile ha trionfato Giada Russo, che dopo il convincente corto di ieri, ha saputo sbaragliare la concorrenza nel libero e diventare per la prima volta campionessa italiana. La giovane torinese ha presentato un lungo solido e preciso: buono il triplo salchow e il triplo loop e anche le trottole e la sequenza di passi, valutate con il massimo livello. Inoltre il punteggio sia artistico che tecnico è stato il migliore di giornata. L’azzurra ha meritato nel totale 162.42 punti. Si conferma seconda Roberta Rodeghiero con 141.55: l’italiana ha commesso qualche imprecisioni sui salti. Bronzo per Micol Cristini con 141.14, nonostante la caduta iniziale sul triplo toeloop, è riuscita a riprendersi e completare un buon programma.

Ai piedi del podio si ferma la rimonta di Sara Casella, che ha addirittura presentato il secondo libero: la pattinatrice di stanza a Courmayeur ha eseguito un ottimo triplo lutz iniziale in combinazione con il doppio toeloop e anche il resto del programma è apparso di buon livello. Un vero peccato per le cadute nello short di ieri, perché l’azzurra avrebbe potuto portare a casa un risultato ancora più di prestigio.

Solo settima Guia Tagliapietra: la campionessa italiana juniores ha eseguito due tripli lutz iniziale, ma a metà programma è scivolata sul triplo salchow e sul triplo toeloop.  Arriva nona invece Carol Bressanutti, che ha sporcato il suo lungo con due cadute e tante imprecisioni sui salti.

1 Giada RUSSO ITA 162.42 1 1
2 Roberta RODEGHIERO ITA 141.55 2 4
3 Micol CRISTINI ITA 141.14 3 3
4 Sara CASELLA ITA 138.11 9 2
5 Chiara CALDERONE ITA 133.57 4 5
6 Sara FALOTICO ITA 128.83 6 6
7 Guia Maria TAGLIAPIETRA ITA 126.12 8 7
8 Ilaria NOGARO ITA 123.79 5 8
9 Carol BRESSANUTTI ITA 119.49 7 9
10 Bogdana SEMYRYAZHKO ITA 113.12 10 10
11 Briley PIZZELANTI ITA 109.40 11 11
12 Naomi DE SIMONE ITA 93.91 13 12
13 Martina ZOLA ITA 91.50 14 13
14 Elettra Maria OLIVOTTO ITA 85.09 12 16
15 Alice LUCCISANO ITA 81.01 16 14
16 Mariangela CASSETTA ITA 79.79 15 15

Tra gli uomini conquista il titolo per la seconda volta consecutiva Ivan Righini: il libero del  pattinatore non è pulito, cade sia sul triplo flip che sul triplo axel e anche altri salti non vengono eseguiti correttamente. Alla fine riesce a vincere con 206.80. Risale dal terzo posto  e si classifica secondo Matteo Rizzo, che l’anno scorso vinse l’oro tra gli juniores: un programma abbastanza solido per lui che merita 185.80 punti. Completa il podio Carlo Vittorio Palermo con 169.08 punti. Rimonta dall’ultimo posto Giorgio Settembrini, che si accontenta della medaglia di legno, mentre Mattia Dalla Torre scivola in quinta  posizione. Termina sesto il campione delle rotelle Dario Betti.

1 Ivan RIGHINI ITA 206.80 1 1
2 Matteo RIZZO ITA 185.80 3 2
3 Carlo Vittorio PALERMO ITA 169.08 2 3
4 Giorgio SETTEMBRINI ITA 150.24 6 4
5 Mattia DALLA TORRE ITA 148.43 4 5
6 Dario BETTI ITA 133.78 5 6

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppoClicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Luca Renoldi- www.lucarenoldiphoto.com

Lascia un commento

Top