Nuoto, doping: Sun Yang cacciato dall’Australia

Sun-Yang-nuoto-foto-pagina-facebook-ufficiale-sun-yang.jpg

Negli ultimi giorni un vero ciclone si è abbattuto sul campione olimpico cinese Sun Yang, trovato positivo e squalificato per soli tre mesi dalle autorità sportive del suo Paese. Di fronte ad una pena giudicata troppo leggera, gli organismi internazionali, a partire dalla WADA, hanno deciso di indagare a dovere per far luce sulla vicenda. Nel frattempo, però, il nuotatore asiatico non potrà allenarsi a Miami, nel Queensland (Australia), dove avrebbe dovuto preparare la sua stagione in vista dei Mondiali 2015. La Federazione Australiana di Nuoto, infatti, ha fatto sapere che il detentore del record mondiale sui 1500 metri stile libero non sarà ammesso in nessun centro di allenamento del Paese, come rivelato dal tecnico australiano di Sun Yang, Danis Cotterell, al giornale locale Brisbane Courier-Mail.

La Federazione Australiana, più in generale, ha deciso di imporre ai nuotatori stranieri che vorranno allenarsi nel Paese una registrazione presso l’Agenzia Antidoping Australiana, che sarà così autorizzata ad effettuare controlli a sorpresa anche sugli atleti provenienti da altri Paesi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Sun Yang (pagina Facebook)

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top