Freestyle, moguls: sarà il solito Canada?

bilodeau.jpg

rte.ie


Dopo lo skicross e l’halfpipe, anche la Coppa del Mondo di moguls, altra specialità del freestyle, vivrà questo week-end il suo esordio sulle nevi del resort di Ruka, nei pressi di Kuusamo, in Finlandia. Come sempre negli ultimi anni, il Canada sembra destinato a farla da padrone sia nel settore maschile che in quello femminile.

Tra gli uomini, la stagione vivrà probabilmente ancora una volta sul duello tra il due volte campione olimpico Alexandre Bilodeau ed il vincitore delle ultime tre Coppe del Mondo, Mikaël Kingsbury. Difficile trovare qualcuno che possa pretendere a rompere il duopolio degli sciatori della foglia d’acero, ma tra i primi indiziati ci sono il bronzo olimpico Aleksandr Smyšljaev (Russia) e, ammesso che decida di frequentare con regolarità il circuito FIS, lo statunitense Patrick Deneen. Per il Canada, poi, attenzione anche alle seconde linee, come Philippe Marquis e Marc-Antoine Gagnon. Da segnalare il ritiro del francese Guilbaut Colas, già vincitore della Coppa del Mondo e campione iridato.

Al femminile, dopo la doppietta olimpica, le sorelle Justine e Chloé Dufour-Lapointe sperano di duellare anche per la conquista della Coppa del Mondo, ma in questo caso dovranno vedersela con la statunitense Hannah Kearney, già cinque volte vincitrice del trofeo di cristallo. La campionessa olimpica di Vancouver, però, a subito una cocente sconfitta proprio nella competizione a cinque cerchi, dovendosi accontentare del bronzo in Russia. Tra le possibili rivelazioni, segnaliamo la francese Pierrine Laffont, classe 1998, che già lo scorso anno aveva fatto vedere cose molto interessanti. L’Italia, dal canto suo, arriva a questa stagione senza la sua atleta di riferimento, Deborah Scanzio, che da quest’anno gareggerà per la Svizzera.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top