Biathlon: Martin Fourcade perfetto! Sua la sprint di Östersund

Martin-Fourcade-Peter-Porai-Koshits-wikipedia-.jpg

Dopo la disastrosa 20 chilometri di mercoledì, Martin Fourcade torna a dettare legge nella Coppa del mondo di biathlon. Il francese, senza errori al tiro, ha vinto la prima sprint stagionale disputatasi ad Östersund, in Svezia. 

Incisivo sugli sci stretti sin dal primo giro, Fourcade ha legittimato la propria superiorità al tiro, dove con sicurezza ha chiuso tutti i bersagli issandosi sul gradino più alto del podio, lanciando la sfida ad Emil Hegle Svendsen, vincente nell’individuale ma falloso al tiro nella giornata odierna e penalizzato da un passo sugli sci ancora non paragonabile a quello dei migliori del circuito che l’ha relegato in settima posizione, comunque al comando della classifica generale. Nessun errore al tiro per il ceco Ondrej Moravec e per lo sloveno Jakov Fak, rispettivamente in seconda e terza posizione staccati di 28”3 e 28”7 dalla prima posizione. Per entrambi una prova soddisfacente e competitiva. Quarta posizione per un altro atleta proveniente dalla Repubblica Ceca, Michal Slesingr autore di un ottimo avvio di stagione dopo essere salito sul podio nella gara di mercoledì. Quinta piazza per il russo Evgeniy Garanichev, a sua volta senza errori al tiro seguito dal connazionale Anton Shipulin, che ha mancato un bersaglio nella prima serie di tiro.

Come detto, Svendsen ha chiuso in settima posizione, mentre alle sue spalle ha chiuso un pimpante Ole Einar Bjørndalen, che però ha mancato due bersagli che non gli hanno consentito di lottare per le prime posizioni nonostante un passo sugli sci secondo solo a Fourcade. Hanno chiuso la top 10 il canadese Nathan Smith, capace di passare indenne i due poligoni, e l’austriaco Simon Eder (0+1).

Prova negativa per la squadra azzurra, al via con 4 atleti. Il migliore è risultato essere Lukas Hofer, che nonostante due errori è riuscito ad entrare in zona punti, chiudendo 34mo con un bersaglio mancato per poligono. La condizione di forma sembra ancora lontana dalla migliore, complici anche le difficoltà fisiche incontrate negli scorsi mesi che gli hanno impedito di svolgere una preparazione atletica utile per confrontarsi con i migliori del circuito sin da subito. Dominik Windisch, che continua ad alternare prestazioni molto diverse tra loro, non è riuscito ad andare oltre la 54ma posizione, mentre Thomas Bormolini, senza la precisione trovata nella 20 km, ha chiuso 58mo. Entrambi, in ogni caso, sono riusciti a qualificarsi per l’inseguimento di domani. Lontano, invece, Christian De Lorenzi, che ha compromesso la propria gara con tre errori al secondo poligono scivolando in 82ma piazza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Peter Porai-Koshits – CC-BY-SA-3.0

Lascia un commento

Top