Sci alpino, Nadia Fanchini: “La gioia batte il rammarico”

Nadia-Fanchini.jpg

MILANO – Con quell’impareggiabile sorriso che non le è mai venuto meno neanche in quei tanti momenti fatti di infortuni e amarezze, Nadia Fanchini guarda verso la nuova stagione: “Voglio continuare a fare bene in gigante e in supergigante e, al momento, non ho intenzione di rinunciare alla discesa; ci proverò, poi vedremo come andrà. Certo, ho sciato meno giorni rispetto alle mie compagne e avrei preferito essere più avanti sul piano della preparazione, ma in ogni caso mantengo l’ottimismo” – ha raccontato nel corso della tappa presso il locale Byblos di Fisi in Tour 2014.

Ventotto anni, due medaglie mondiali e nove podi in Coppa del Mondo (con una vittoria) all’attivo, la finanziera camuna ripensa alla stagione passata, la seconda migliore della carriera sul piano dei punti CdM, caratterizzata anche da una medaglia olimpica sfiorata in gigante davvero di una manciata di centesimi: “Certo, sul momento ho provato tanta amarezza, però in fondo quella gara è stata una lotta ad armi pari con le più forti del mondo. Alla fine, in quell’occasione e in tutto l’inverno ho dimostrato di esserci, di poter ancora ottenere un certo tipo di risultati, dunque la gioia per essere tornata lì batte senz’altro il rammarico“.

foto: credit FISI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top