Nuoto Sincronizzato: tante novità e collaborazioni per le azzurre

Fin-nazionale-senior-nuoto-sincronizzato1.jpg

Le sincronette della nazionale maggiore, già dalla scorsa stagione, hanno iniziato una collaborazione con l’attore e regista di arte drammatica Enrico Zaccheo, mentre ora è entrato nel team il compositore Michele Braga: entrambi lavorano nel modo del teatro e del cinema. L’obiettivo di questi nuovi contributi è sicuramente la preparazione di nuovi programmi per potersi presentare al meglio ai Campionati del mondo di Kazan 2015.

Le ragazze potranno già presentare le nuove performance nella gara Paris Open a Marzo, mentre il ct della squadra,  Patrizia Giallombardo, esprime il suo parere sulla nuova opportunità: “Questa collaborazione è molto stimolante e il lavoro si estende a tutti gli esercizi con un’attenzione particolare rivolta alla squadra e al doppio, le prove olimpiche. Le ragazze partecipano con interesse, curiosità e spirito di sacrificio”.

Enrico Zaccheo, è diplomato all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” dove ha avuto come insegnante, fra gli altri, Vittorio Gassman, attore, autore e regista, ha iniziato lavorando con un grande maestro come Mario Ferrero fino alla collaborazione con Monica Guerritore ha spiegato di cosa sta occupando:“Lavoriamo molto sulla fisicità, in piscina e in palestra. Il primo passo è quello di prendere consapevolezza del proprio corpo. In questa particolare disciplina le protagoniste sono atlete ma anche interpreti ed è necessario che siamo consapevoli di ciò che stanno trasmettendo attraverso il gesto, come in teatro. Le figure in acqua cambiano velocemente; sono le gambe, le braccia, le mani e le facce e raccontano ciascuna una parte dello show e per farlo al meglio tutte devono avere una presenza scenica. Le spagnole sono molto ironiche, le russe fortemente drammatizzate, ciascuna Nazione ha una peculiarità e le nostre azzurre, che sono molto forti, si stanno mettendo in gioco imparando a esprimere la teatralità di una disciplina sempre più spettacolare”.

Michele Braga vive tra Roma e Londra, compositore, musicista, orchestratore e sound designer, ha firmato colonne sonore di film per il cinema,  canzoni per vari interpreti tra i quali Raf, Nathalie e The Niro; Con il suo ultimo lavoro ha ottenuto la nomination al nastro d’argento (il premio della critica italiana) per il film “Più buio di mezzanotte” presentato alla settimana della critica del Festival di Cannes 2014. L’autore romano ha invece spiegato: “La musica è già pronta, prevede quattro tempi, uno per ciascuna stagione dell’anno. Ora si tratta di adattarla agli esercizi e alle coreografie. Il brano ha la funzione di esaltare il gesto, sottolineare il movimento e rendere l’esercizio più facile da comprendere anche ai non addetti ai lavori”. 

Le azzurre stanno diventando una vera certezza nel panorama internazionale e sicuramente queste nuove collaborazioni porteranno tante innovazioni ad una squadra, che può iniziare a sognare in grande.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto Credits: FIn

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top