Equitazione, salto: Italia in finale di Nations Cup, Olanda al comando

oa-logo-correlati.png

Rientrata quest’anno tra le grandi del salto ostacoli, l’Italia ha subito centrato la finale di Nations Cup a Barcellona, classificandosi in sesta posizione assieme al Brasile nel primo round con dodici penalità. Il migliore degli Azzurri è stato Luca Maria Moneta su Neptune Brecourt, che ha realizzato un percorso netto, mentre Piergiorgio Bucci su Casallo Z e Lorenzo De Luca su Elky van Het Indiof hanno collezionato rispettivamente quattro ed otto punti di penalità. Scartati, infine, i nove punti di Juan Carlos Garcia e Bonzai van de Warende.

Il primo posto, con zero penalità, è stato ottenuto dai campioni mondiali dell’Olanda, che potevano contare sull’oro iridato individuale Jeroen Dubbeldam in sella a Zenith Sfn, schierato assieme a Maikel van der Vleuten su Vdl Groep Verdi Tn NOP, Jur Vrieling su Vdl Bubalu e Gerco Schröder su Glock’s London NOP. Al secondo posto si è classificata la svezia, con quattro penalità, davanti a Belgio, Canada e Germania, terze a pari merito con otto. Oltre ad Italia e Brasile, poi, ha centrato la finale la Gran Bretagna, ottava con 14 penalità.

Tra le squadre escluse, oltre ai padroni di casa della Spagna, all’Australia, al Qatar ed al Venezuela, troviamo a sorpresa gli Stati Uniti e la Francia, rispettivamente medaglie di bronzo e d’argento ai World Equestrian Games 2014, anche se i Bleus non potevano contare sull’argento individuale Patrice Delaveau né sul campione europeo Roger-Yves Bost.

La prima prova individuale del week-end catalano, invece, è andata al canadese Éric Lamaze su Fine Lady 5, che con un percorso netto realizzato in 64″82 ha preceduto il brasiliano Pedro Veniss su Amemoi O Sandor (65″78) e l’amazzone francese Pénélope Leprevost su Sultane Des Ibis (67″50). Lorenzo De Luca e Voice de Longchamps si sono fermati alle porte della top 10, undicesimi con un tempo di 73″33.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top