Tennis, Atp Pechino: fuori Bolelli e Schiavone, sorride solo Roberta Vinci

tennis-roberta-vinci-federtennis-tonelli-e1453029101473.jpg

Due sconfitte ed una vittoria: il parziale bottino azzurro nella prima giornata del torneo Atp di Pechino presenta questo bilancio.

In campo maschile nulla da fare per Simone Bolelli, che non riesce ad accedere al tabellone principale: il tedesco Peter Gojowczyk si conferma avversario molto duro e si impone per 6-3 6-4, annullando subito il break del bolognese in apertura di match e grazie al break a 0 conquistato nel sesto gioco (con conseguente palla del contro break prontamente annullata ndr) ha chiuso i conti nel primo parziale sul 6-3.

Nel secondo set invece l’azzurro si è ritrovato subito sotto di un break, annullando 3 palle dello 0-3 e recuperando poi il turno di battuta di svantaggio; sul 2-2, il tedesco ha però infilato un parziale di 3 games consecutivi, strappando due volte il turno di battuta al bolognese, che ha tentato il recupero dimezzando lo svantaggio ad un solo break, prima di cedere per 6-4.

Nel torneo femminile esce subito di scena Francesca Schiavone, battuta 6-4 6-2 dall’australiana Samantha Stosur: la milanese ha lottato nel primo set, recuperando il break subito in apertura, poi nel nono game ai vantaggi ha perso nuovamente il turno di battuta, lasciando servire favorevolmente per il set la Stosur che nel secondo parziale grazie ad i break ottenuti nel terzo e quinto game ha trovato la strada in discesa per chiudere comodamente sul 6-2.

L’unico sorriso di giornata arriva da Roberta Vinci, brava ad imporsi per 6-2 2-6 6-1 sulla kazaka Shvedova, interrompendo un periodo negativo che durava da un paio di mesi: nel primo set l’equilibrio ha retto fino al 2-2, poi la tarantina ha infilato un parziale di 4 games consecutivi ed ha portato a casa il set. Discorso opposto nel secondo set, con la kazaka che dal 2-2 ha poi infilato i 4 giochi in fila che hanno trascinato il match al terzo ed ultimo set: dopo il break e contro break in apertura, la pugliese ha preso il comando del match e con un mega break di 22 punti a 7 si è portata a casa la partita con un netto 6-1.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter @Giannoviello

Gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top