Judo, Junior: Damico e Paissoni trionfano in Spagna, otto podi azzurri


Dopo la medaglia di bronzo vinta ieri da Miriam Boi, l’European Cup Junior di La Coruña ha regalato grandi soddisfazioni alla spedizione azzurra nella seconda giornata, con la conquista di ben otto podi.

Trionfo azzurro nella categoria 100 kg, dove la finale tutta azzurra ha opposto Nicolas Damico a Mattia Riva. Vincitore per ippon contro lo spagnolo Sergio Trillo Valeiro ed il turco Aydin Çalışkan, Damico si è imposto contro il compagno di squadra solamente per uno shido di differenza, ripetendo il successo del 2012. Antoinio Scialla, invece, non è riuscito a completare la tripletta, battuto nella finale per il bronzo proprio da Çalışkan. Il britannico Peter Charles Vincent ha ottenuto l’altra medaglia di bronzo.

Italia trionfante anche tra le donne, dove Carola Paissoni si è aggiudicata la medaglia d’oro della categoria 70 kg. L’azzurrina ha sconfitto in successione la spagnola Amanda Ruiz López, la svizzera Alina Lengweiler e la britannica Jemima Duxberry, prima di imporsi per numero di shido ancora contro una rappresentante della Union Jack, Ebony Drysdale-Daley. La Duxberry è riuscita alla fine ad acciuffare il terzo gradino del podio assieme alla tedesca Miriam Butkereit.

Nella massima categoria, al +100 kg, altri due judoka italiani sono riusciti a salire sul podio. Andres Felipe Moreno ha ceduto solamente in finale al turco Kadir Bingol, capace di mettere a segno due waza-ari, mentre Nicola Becchetti si è messo al collo la medaglia di bronzo al pari del padrone di casa Hugo Andersen Hidalgo.

Grande protagonista in questo inizio di stagione, in particolare nell’European Cup di Lignano Sabbiadoro, Melora Rosetta (78 kg) ha ottenuto una nuova medaglia, sconfitta solamente in finale dalla spagnola Sara Rodríguez Rodríguez. Ilaria Silveri si è invece classificata al settimo posto, a solamente due vittorie da quelo podio che invece è stato ottenuto dall’israeliana Raz Rozalya Hershko e dalla turca Firdevs Toprak.

In finale è arrivata anche Eleonora Geri, rappresentante della categoria +78 kg. Nell’atto conclusivo, l’azzurrina ha però ricevuto quattro shido, consegnando automaticamente la vittoria alla tedesca Michelle Goschin. Sul podio anche la turca Sebile Akbulut e la statunitense MacKenzie Williams.

L’ultima medaglia azzurra è arrivata dalla categoria 63 kg, dove Martina Greci si è classificata al terzo posto assieme alla tedesca Rebecca Bräuninger. La talentuosa greca Elisavet Teltsidou si è imposta in finale con due yuko sulla britannica Lucy Renshall.

Tra le categorie in gara oggi, solamente due non hanno visto nessun azzurro salire sul podio. Tra gli 81 kg, si è imposto il portoghese João Martinho sul turco Muhammed Ali Cecenoglu, con il croato Dominik Druzeta ed il ceco Jiří Petr a completare il podio. Tra i 90 kg, invece, si è imposto proprio un judoka della Repubblica Ceca, David Klammert, che in finale ha regolato lo statunitense Thomas Capra, mentre le medaglie di bronzo sono state ottenute dal serbo Filip Đinović e dall’israeliano Li Kochman.

Nel medagliere della tappa, l’Italia ottiene una splendida terza posizione con due ori, quattro argenti e tre bronzi. Davanti alla spedizione azzurra si sono piazzate solamente la Turchia, con quattro ori e ben ventuno medaglie, e la Spagna padrona di casa, con tre titoli. Nella classifica maschile è ancora la Turchia a primeggiare su Italia e Spagna, mentre tra le donne le iberiche precedono Germania e Turchia, con l’Italia quarta.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine:

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top