Canottaggio, Memorial D’Aloja: pronto riscatto dei pesi leggeri azzurri

Piediluco – Dopo il passo falso di ieri il doppio pesi leggeri di Pietro Ruta e Andrea Micheletti sale sul gradino più alto del podio, terminando in testa in tutti gli intermedi e chiudendo con oltre tre secondi di margine sui greci Magdanis-Giannaros.

Solita partenza lenta invece per Laura Milani ed Elisabetta Sancassani che tuttavia non si lasciano sfuggire l’appuntamento con la vittoria grazie a una grande rimonta negli ultimi 500 metri. Le campionesse mondiali 2013 si sono lasciate alle spalle la Svezia di Lilja-Fredh e dal Sudafrica di Johnstone-Grobler.

Altro bel duello tutto azzurro nel quattro senza pl, dove il quartetto formato da Vlcek, Dell’Aquila, La Padula e Tuccinardi non cala come accaduto ieri ai 1500 metri, e batte di 1″78 Luini, Goretti, Oppo e Di Girolamo. 

E’ sempre la Lituania a vincere invece nei senior. Nel quattro di coppia i baltici si confermano i migliori davanti a Evangelisti, Garibaldi, Laino e Raineri e all’altro equipaggio composto da Agamennoni, Mumolo, Venier e Montrone. Quartetti che rispetto a ieri hanno visto Raineri e Montrone scambiarsi i posti. Stesso discorso anche per il doppio senior con Mascinkas e Ritter che precedono Serbia e l’Italia di Francesco Fossi e Romano Battisti, quest’ultimo non al meglio a causa della febbre.

Si confermano al vertice nel due senza Marco Di Costanzo e Matteo Castaldo, ancora una volta primi davanti ai greci Tziallas e Angelopoulos. Successo bis anche del quattro senza di Paonessa, Perino, Vicino e del rientrante Lodo, ieri impegnato nell’otto. 

In campo femminile, oltre alle già citate Milani-Sancassani, tagliano per prime il traguardo Palma-Schiavone-Bertolasi e Patelli nel quattro di coppia mentre Beatrice ArcangioliniGaia Marzari si piazzano come ieri alle spalle delle irlandesi Kennedy e Dilleen nel due senza. Terza piazza per Sara Magnaghi nel singolo.

Clicca qui per tutti i risultati

La giornata di ieri 

Foto: Federazione italiana canottaggio

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canottaggio, Memorial D’Aloja: i primi risultati da Piediluco, Milani-Sancassani seconde

Canoa velocità: Benassi e Florio brillano nel K1