Show Player

Biathlon, intervista alla giovane Michela Carrara



Questa settimana vi presentiamo un’altra giovane, la valdostana Michela Carrara che gareggia nel gruppo sportivo SC Valdigne Mont Blanc per la quale la scorsa stagione ha conquistato diverse vittorie in Alpen Cup e Coppa Italia nella categoria Aspiranti. A lei abbiamo chiesto le sensazioni per il via della stagione invernale:

Quali soluzioni adotteresti per aumentare la popolarità di uno sport così appassionante?

Loading...
Loading...

“Secondo me bisognerebbe far provare il biathlon a tutti i bambini che provano lo sci di fondo. Il problema principale è che, per esempio da noi in Valle d’Aosta, non tutti gli sci club possono permettersi di far praticare il biathlon per la mancanza di strutture e inoltre si trovano più volte allenatori di sci che vedono il biathlon in modo negativo. In più non è possibile vedere gare, per esempio di Coppa del Mondo, in televisione  se non si ha Sky. Bisognerebbe quindi trasmettere le gare su canali accessibili a tutti”.

Siamo alla vigilia della stagione invernale e siamo alla conclusione della preparazione, come ti senti?

“Mi sento bene, la preparazione con il Comitato è andata bene, come tutti spero solo di non ammalarmi prima dell’inizio delle gare.”

Quali ritieni essere i tuoi punti di forza e quali quelli dove devi lavorare di più per migliorare?

“Credo che il mio punto di forza il passo sugli sci, sto lavorando per migliorare anche al tiro, fondamentale per fare dei bei risultati”.

Per quanto riguarda la tattica di gara, stai curando anche quest’aspetto?

“Secondo me nel biathlon non esistono molte tattiche di gara. Sparare bene e andar forte sugli sci è l’unica tattica per tutti”.

Qual è il tuo obiettivo in questa stagione?

“Spero di far bene in Coppa Italia e ai Campionati Italiani per tentare la qualificazione ai Mondiali Junior.Di certo spero di vedere dei miglioramenti, soprattutto nel tiro, rispetto alla stagione passata”.

Quale tra le diverse gare (sprint, inseguimento e individuale) si addice di più alle tue caratteristiche?

“In generale preferisco di più le sprint, dove ho ottenuto i migliori piazzamenti. Mi piace molto anche l’inseguimento, più emozionante rispetto alla sprint, ma dove è sicuramente più difficile mantenere la concentrazione e fare bene”.

Quale pista preferisci tra quelle in cui hai gareggiato?

“La pista che mi piace di più è quella della Val Martello, dove sono sempre riuscita a esprimermi bene sugli sci. Sicuramente Anterselva ha il suo fascino, anche solo per il fatto di poter pensare di gareggiare sullo stesso tracciato della Coppa del Mondo, dove si confrontano i Big del nostro sport”.

Hai qualche idolo nel mondo del biathlon?

“Di certo Ole Einar Bjørndalen, idolo della maggior parte dei biathleti. Ma anche Magdalena Neuner, che ha smesso da poco e Martin Fourcade che ho avuto la fortuna di vedere ai campionati estivi francesi. Tutti e tre grandi campioni, ognuno con caratteristiche diverse dall’altro”.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon italiano”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top