Serie A, 4a giornata: altro derby, tocca alla Capitale. Napoli, attenzione a Balotelli

oa-logo-correlati.png

Altra giornata di Serie A, altro derby. Nella stagione delle cinque stracittadine, al quarto turno di campionato ecco la seconda. Dopo Genova tocca a Roma, per la rivincita della finale di Coppa Italia 2012-2013. Appuntamento all’Olimpico domenica pomeriggio alle 15: i giallorossi, primi a punteggio pieno, vogliono continuare a stupire esaltati dalla gestione Rudi Garcia, mentre i biancocelesti puntano a confermare lo storico successo di maggio ottenuto grazie alla rete di Lulic.

Ma, come sempre, si inizia sabato: Chievo-Udinese e Cagliari-Sampdoria alle 18, con clivensi e doriani già obbligati al successo dopo un avvio infelice, Genoa-Livorno alle 20.45. I rossoblù di Liverani, dopo il 3-0 contro la Samp, devono dimostrare di aver cambiato passo dopo le prime due uscite, mentre i livornesi saranno ancora trascinati da un super Paulinho verso una partenza da record. Il lunch-match domenicale è targato Inter: sul campo del Sassuolo, Walter Mazzarri proverà a regalare un’ultima gioia al presidente Massimo Moratti nel week-end che precederà la storica cessione delle quote di maggioranza del club nerazzurro all’indonesiano Erick Thohir. Sulla carta, impegno facile contro gli emiliani ancora a zero punti: per Eusebio Di Francesco è già l’ultima spiaggia?

Juventus e Fiorentina illumineranno le sfide delle 15. I bianconeri ospiteranno il Verona, i viola saranno di scena a Bergamo per dimenticare la sfortuna (gli infortuni di Gomez e Cuadrado) e i cattivi pensieri (le polemiche post Cagliari). Occhi puntati anche sul ‘Massimino’ di Catania: sia per i rossoblù che per il Parma è obbligatorio fare punti per imprimere una svolta ad una stagione non iniziata nel migliore dei modi. Completeranno il pomeriggio Bologna-Torino e, appunto, Roma-Lazio. Match da cuori forti, infine, tra Milan e Napoli, in campo alle 20.45 a San Siro. I rossoneri, ancora incerottati e martoriati dagli infortuni, dovranno affrontare Higuain e compagni, galvanizzati dal successo contro il Borussia Dortmund. L’euforia, però, può giocare brutti scherzi alla banda di Rafa Benitez: il pronostico è tutto dalla parte degli ospiti, ma attenzione a Balotelli.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top