Rugby, quarto giro di Pro12: la presentazione

oa-logo-correlati.png

Trasferta più che mai insidiosa per la capolista Glasgow Warriors nel quarto giro di Pro12, opposta alle Zebre finalmente liberatesi dell’opprimente peso della prima vittoria. Gli scozzesi potrebbero allungare in classifica, in attesa dei due posticipi di sabato dove saranno impegnati Ospreys (contro Connacht a Galway) e Munster (contro i Dragons), attualmente gli immediati inseguitori degli Highlanders. Promette spettacolo la sfida del Ravenhill tra Ulster e Benetton Treviso, così come quella dell’RDS Arena al sapore di Lions tra il Leinster di O’Driscoll e Heaslip e i Blues di Halfpenny, Cuthbert e Warburton. Potrebbe dire molto delle reali ambizioni delle due squadre, infine, il match di Murrayfield, Edimburgo-Scarlets.

Ulster – Benetton Treviso

E’ sufficiente dare un’occhiata all’andamento dei match della scorsa stagione per capire che, tra queste due squadre, sarà battaglia sino all’ultimo minuto. 15-16 al Monigo e un pirotecnico 29-29 a Belfast con tanti rimpianti per Treviso, per non essere riuscita a capitalizzare la grande mole di gioco prodotta contro la dominatrice dell’ultima regular season. Qualche mese dopo, entrambe le compagini sono reduci dalla prima vittoria e appaiono in crescita sul piano fisico e psicologico, in particolar modo i ragazzi di Franco Smith, chiamati a ripartire dall’eccezionale secondo tempo contro Munster, quando hanno sfoderato un’intensità e una brillantezza di gioco da grande squadra. E XV che convince, per forza di cosa, non si cambia, con il coach sudafricano che riconferma anche la stessa panchina di una settimana fa. All’insegna della continuità dunque, per dimostrare come i due schiaffi dei primi due match siano ormai assorbiti. Cambia qualcosa, invece, coach Anscombe, per via del ritorno tra gli abili ed arruolabili di Tommy Bowe e Rory Best. Kick-off alle ore 20:05 di venerdì 27 settembre, differita su Italia 2 lunedì alle 13:40.

Ulster 

(15-9): C Gilroy, T Bowe, J Payne, L Marshall, M Allen, P Jackson, P Marshall;(1-8): T Court, R Best (Captain), R Lutton, I Henderson, D Tuohy, R Diack, C Henry, R Wilson; A disposizione(16-23): R Herring, C Black, B Ross, L Stevenson, N Williams, M Heaney, J McKinney, D Cave.

Benetton Treviso

15 Luke McLean
14 Ludovico Nitoglia
13 Michele Campagnaro
12 Alberto Sgarbi
11 Christian Loamanu
10 Mat Berquist
9 Edoardo Gori

8 Manoa Vosawai
7 Alessandro Zanni
6 Simone Favaro
5 Marco Fuser
4 Antonio Pavanello (captain)
3 Alberto De Marchi
2 Enrico Ceccato
1 Michele Rizzo

A disposizione
16 Giovanni Maistri
17 Ignacio Fernandez-Rouyet
18 Pedro Di Santo
19 Valerio Bernabò
20 Dean Budd
21 Robert Barbieri
22 Fabio Semenzato
23 Alberto Di Bernardo

Zebre – Glasgow Warriors

L’avversario è di quelli forse improponibili e fuori portata, alla luce anche dei recenti successi, ma per le Zebre, dopo la vittoria di Cardiff, ogni incontro potrebbe avere meno insidie soprattutto dal punto di vista mentale, essendosi liberati del pesantissimo fardello della prima vittoria della loro storia. Certo, contro gli inarrestabili Warriors appare praticamente impossibile anche avvicinare un clamoroso upset, ma i bianconeri non avranno nulla da perdere, forse per la prima volta. Non è da meno, quanto a morale alto, la franchigia scozzese, reduce da due vittorie contro Ulster e Leinster che la proiettano in alto nelle gerarchie celtiche.
Cavinato accoglie il ritorno di Kameli Ratuvou tra i centri e fa esordire in seconda linea George Biagi, a causa dell’infortunio di Geldenuhys (a rischio i test match di novembre). Trova posto all’ala Leonardo Sarto, dopo la panchina di Cardiff. Qualche cambio anche per Gregor Townsend, con la prima stagionale per Sean Maitland all’estremo, al posto di uno Stuart Hogg nemmeno tra le riserve. In panchina si rivede il mediano di mischia Niko Matawalu, uno dei trascinatori della squadra lo scorso anno. Kick-off alle ore 19:30 di venerdì 27 settembre, diretta su Italia 2.

Zebre

15 Ruggero TREVISAN

14 David ODIETE

13 Kameli RATUVOU

12 Matteo PRATICHETTI

11 Leonardo SARTO

10 Luciano ORQUERA

9 Brendon LEONARD

8 Samuela VUNISA

7 Andries VAN SCHALKWYK

6 Mauro BERGAMASCO

5 Marco BORTOLAMI (cap)

4 George BIAGI

3 Dario CHISTOLINI

2 Andrea MANICI

1 Salvatore PERUGINI

A disposizione

16 Tommaso D’APICE

17 Matias AGUERO

18 Carlo FAZZARI

19 Emiliano CAFFINI

20 Filippo CRISTIANO

21 Alberto CHILLON

22 Tommaso IANNONE

23 Giovanbattista VENDITTI

Glasgow Warriors

15. Sean Maitland

14. Tommy Seymour

13. Gabriel Ascarate

12. Alex Dunbar

11. Byron McGuigan

10. Ruaridh Jackson

9. Henry Pyrgos

1. Gordon Reid

2. Dougie Hall

3. Jon Welsh

4. Rob Harley

5. Al Kellock (Captain)

6. James Eddie

7. Chris Fusaro

8. Josh Strauss

A disposizione

16. Fraser Brown

17. Jerry Yanuyanutawa

18. Moray Low

19. Jonny Gray

20. Tyrone Holmes

21. Richie Vernon

22. Niko Matawalu

23. Scott Wight

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top