Mondiali Firenze 2013: Rui Costa è il nuovo campione del Mondo

oa-logo-correlati.png

Grandi emozioni nella gara più importante dei Campionati del Mondo, impegnati i corridori della categoria Elite. A sorpresa a imporsi sul traguardo di Firenze è il portoghese Alberto Rui Costa, regalando così il primo successo per il Portogallo. Il corridore della Movistar nel finale ha raggiunto e battuto in volata un indiavolato Joaquim Rodriguez (Spagna) che ha fatto la selezione insieme agli italiani nell’ultimo giro. Anche la medaglia di bronzo va ad appannaggio della squadra spagnola, con Alejandro Valverde che precede il nostro Vincenzo Nibali, coraggioso e sfortunato, che chiude in quarta posizione

La prima parte di gara è stata caratterizzata dal maltempo e delle cadute. Tanti i corridori finiti per terra, tra cui i nostri Santaromita e Ulissi, ma anche Contador e Horner. Molti gli atleti costretti al ritiro tra i quali Evans e Wiggins.

Ad ogni giro occorre un inconveniente tecnico: coinvolti i tre principali favoriti Nibali, Sagan e Cancellara, ma anche Pozzato e Luis Leon Sanchez. 

La fuga di giornata è stata caratterizzata dall’allungo di 5 corridori: Bartosz Huzarski (Polonia), Rafa Chtioui (Tunisia), Jan Barta (Rep.Ceca), Matthias Brandle (Austria), Yonder Godoy (Venezuela). Il vantaggio massimo è stato di 9 minuti sul gruppo.

Nei 100 km intermedi gli azzurri hanno lavorato bene tatticamente: prima facendo la selezione in discesa, poi mandando in fuga Giovanni Visconti in compagnia del francese Gautier facendo lavorare le altre nazionali. Poco più avanti l’austriaco Preidler e l’olandese Kelderman.

Nel penultimo giro Visconti raggiunge Husarski, ultimo superstite della fuga, mentre in gruppo sfortunatamente cadono Nibali, Paolini e Scarponi. Mentre viene ripreso Giovanni Visconti, Nibali riesce a rientrare con un grande dispendio di energie.

Lo stesso Scarponi nell’ultimo giro crea la selezione sulla salita che porta a Fiesole: successivamente è proprio Vincenzo Nibali a aumentare l’andatura ma l’affondo decisivo è operato da Joaquim Rodriguez che si avvantaggia su un gruppetto con Nibali, Valverde e Rui Costa. Staccati i grandi favoriti Sagan e Cancellara.

Nella discesa di Via Salviati gli inseguitori rientrano sul Purito, il quale allunga ancora ai -3. Valverde fa da stopper su Nibali, così il portoghese con le ultime energie si porta sul corridore spagnolo e lo supera in volata. Peccato per la nostra nazionale, che , sfortunata, non ha saputo finalizzare il grande lavoro svolto durante tutta la corsa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Tag

Lascia un commento

Top