Golf, Omega European Masters: vola Lahiri, bene Tadini 12°

oa-logo-correlati.png

Come spesso accade, il primo giorno è quello delle sorprese. In questo caso, di Anirban Lahiri, protagonista di una splendida partenza nell’Omega European Masters (montepremi € 2.200.000) di Crans Montana. Sul Crans-sur-Sierre GC (Par 71), l’indiano ha completato il percorso con un eccezionale 63 (-8), con cinque birdie, due eagle ed un bogey.

Chi potrebbe giocarsi realmente il torneo nei prossimi giorni è al secondo posto, occupato da Miguel Angel Jimenez, Paul Casey e Tommy Fleetwood, con 65 (-6), oltre a Thomas Bjorn, quinto con 66 (-5). A quota 67 (-4), un sestetto formato da José Maria Olazabal, Michael Hoey, Stephen Gallacher, Berry Henson e Pariya Junhasavasdikul.

A ridosso della top ten un indomito Alessandro Tadini, 12° con 68 (-3), frutto di sei birdie e tre bogey. Se sarà un altro fuoco di paglia, come una settimana fa, lo scopriremo nel corso del weekend, quel che è certo è che il piemontese vuole ancora giocarsi le sue chance per il mantenimento della carta. Buon inizio anche per Francesco Molinari (28°), solido nel suo 69 (-2), con quattro birdie e due bogey. Alti e bassi per il rientrante Matteo Manassero, 46° in 70 (-1), con sei birdie e cinque bogey. Rischia un’altra eliminazione precoce Lorenzo Gagli, 89° con 72 (+1); per lui fatali due doppi bogey che gli hanno impedito di andare sotto par, oltre cinque birdie e due bogey. Stessa situazione anche per Matteo Delpodio (un birdie e due bogey) e per il 17enne dilettante Renato Paratore, che si è ben difeso con quattro birdie e cinque bogey.

Foto: Getty Images

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Iscriviti al nostro gruppo su Facebook e metti Mi Piace alla nostra pagina.
Seguici su Twitter.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top