Golf, Omega European Masters: strepitoso Lee! Male gli azzurri

oa-logo-correlati.png

Uno stratosferico Craig Lee balza in testa all’Omega European Masters (montepremi € 2.200.000) con un terzo giro da favola, chiuso in 61 colpi (-10), record del campo, il Crans-sur-Sierre (Par 71) di Crans Montana. Lo scozzese costruisce il suo pazzesco score in particolare nelle prime 9, da cui è uscito in 28 con otto birdie (sei consecutivi); altri tre birdie e un bogey hanno poi rifinito il round che proietta il 36enne al comando con 197 (71 65 61, -16).

Due i colpi di vantaggio sul danese Thomas Bjorn (66 66 67), il francese Victor Dubuisson (68 65 66) e lo spagnolo Alejandro Cañizares (69 65 65), primi inseguitori a 199 (-14). Non brillantissimi quest’oggi lo spagnolo Miguel Angel Jimenez (65 68 69) e l’inglese Tommy Fleetwood (65 68 69), scesi in quinta posizione con 202 (-11). Gran giro anche per l’inglese Ross Fisher (63, -8), in settima posizione con 203 (-10) insieme allo statunitense Brooks Koepka. Nono uno spento Stephen Gallacher (Scozia) con 204 (-9), mentre chiudono la top ten gli inglesi Paul Casey e Danny Willett (205, -8).

Sottotono Matteo Manassero con un mediocre 72 (+1) di giornata, caratterizzato soltanto da un birdie e dal doppio bogey della 18; il veronese è sceso dunque in 49esima posizione con 211 (69 70 72, -2). Male anche Alessandro Tadini, che con il 74 (+3) di oggi scende al 60° posto con 215 (68 73 74, +2).

Non hanno superato il taglio Francesco Molinari, Lorenzo Gagli, Matteo Delpodio e il dilettante classe ’96 Renato Paratore.

Foto: Getty Images

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top