Firenze 2013: numero di Matej Mohoric tra gli U23, 6° Villella

oa-logo-correlati.png

Lo sloveno Matej Mohoric vince il titolo iridato nella categoria under 23 con una grande azione in solitaria: classe 1994, diciannove anni ancora da compiere e un contratto già firmato con la Cannondale, si è così ripetuto dopo aver vinto il Mondiale juniores a Valkenburg.

Sin dalle prime battute c’è in fuga un quintetto di atleti che però non desta particolare preoccupazione. Il gruppo inizia a spingere seriamente, anche con la collaborazione della squadra azzurra (Scartezzini tra i più attivi), dal terzo giro del circuito di Fiesole, e si avvicina sensibilmente: è tuttavia l’azione dei francesi, con Alexis Gougeard e Clement Chevrier, ad annullare definitivamente il tentativo. Un terzo transalpino, Flavien Dassonville, porta via un pericoloso quartetto comprendente l’olandese Dylan Van Baarle, il tedesco Jasha Sutterlin e lo svedese Fredrik Ludvigsson: nella penultima discesa dopo Fiesole, si sfila lo scandinavo e sopraggiunge invece, con una progressione feroce, l’altro francese Julien Alaphilippe. Il forte discesista transalpino resta poi al comando unicamente in compagnia dello sloveno Matej Mohoric; all’ultimo giro, è l’Italia con Davide Formolo e Andrea Zordan a cercare di ricucire il gap per il capitano Davide Villella. Il giovanissimo Mohoric rimane davanti in solitaria, peraltro sfoggiando una posizione in discesa tanto strana quanto efficace, e nessuno riesce più a tornare sotto: medaglia d’argento per il sudafricano Louis Meintjes, che non è stato in grado di completare l’inseguimento, bronzo per il norvegese Sondre Enger a regolare allo sprint un gruppetto nel quale c’è anche il bergamasco Villella (sesto al traguardo).

foto di Bart Hazen

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top