Eurobasket 2013: Lituania-Francia, finale inedita. Storico Parker

Basket-Tony-Parker1.jpg

Sarà una finale inedita quella che domenica opporrà Lituania e Francia a Lubiana (Slovenia) per l’assegnazione del titolo europeo 2013 di basket. Pur essendo due potenze del basket europeo, queste due nazionali non si sono infatti mai incontrate in un match così importante.

L’ultimo precedente nella competizione continentale riguarda Euro 2011, quando la Francia sconfisse i padroni di casa lituani nel girone eliminatorio con il punteggio di 73-67, con un Nando De Colo da 21 punti: alla fine la Francia chiuse seconda, mentre per i lituani vi fu un deludente quinto posto. Ai Giochi Olimpici di Londra, poi, fu ancora la Francia ad avere la meglio per 82-74 nella fase a gironi, guidata da un grande Tony Parker (27 punti).

Le due squadre, poi sono già salite insieme sul podio in due occasioni: la prima, agli Europei del lontano 1937, quando la Lituania fu oro e la Francia bronzo, ma le due squadre non si incontrarono mai; la seconda alle Olimpiadi di Sydney 2000, quando la Lituania sconfisse la Francia nel girone per 81-63, ma fu poi la Francia a chiudere la competizione al secondo posto appena davanti ai baltici.

La Lituania è arrivata a quest’incontro battendo con un netto 77-62 la sorprendente Croazia, sfoderando oltre percentuali al tiro, sia da due che da tre. I mattatori dell’incontro sono stati Jonas Mačiulis (23 punti e 2 stoppate) e Linas Kleiza, capace di mettere a segno una doppia doppia con 22 punti ed 11 rimbalzi. Bene, come spesso è accaduto in questo Europeo, anche Mantas Kalnietis (18 punti). Ai croati non è bastato l’impegno di Bojan Bogdanović (15 punti, unico in doppia cifra) e di Roko Ukić (7 rimbalzi e 5 assist).

Dall’altra parte del tabellone, la Francia ha dovuto sfatare la maledizione spagnola, battendo gli iberici per 75-72. L’arma in più è stata uno straordinario Tony Parker, che con i 32 punti messi a segno ieri è divenuto il secondo marcatore di sempre nella storia degli Europei, con i suoi 984 punti, scavalcando di una unità il tedesco Dirk Nowitzki e portandosi alle spalle del greco Nikos Galis, primo con 1030 punti. A Parker basteranno quindi 16 punti in finale per diventare il secondo giocatore ad averne segnati almeno 1000 nella storia della competizione. A poco è servito il lavoro sotto il tabellone di Marc Gasol (19 punti e 9 rimbalzi), contrastato da Florent Pietrus e Boris Diaw, autori di 8 rimbalzi a testa. Per i francesi, un’altra nota positiva è arrivata dal 24enne Antoine Diot, autore di 10 punti.

Alla Lituania spetterà il compito di rimpinguare il suo già ricco palmarès, visto che in caso di vittoria i baltici raggiungerebbero il quarto titolo continentale, dopo quelli ottenuti nel 1937, nel 1939 e nel 2003. Agli Europei i lituani possono vantare un totale di cinque podi, contando anche l’argento del 1995 ed il bronzo del 2007, che rappresenta anche l’ultima medaglia europea prima di questa edizione, visto che in casa, nel 2011, terminarono solo quinti. Il palmarès dei lituani conta anche la bellezza di tre bronzi olimpici consecutivi (1992, 1996, 2000) ed un bronzo mondiale nel 2010.

Per i francesi, invece, comunque vada, si tratterà del miglior risultato di sempre, eguagliato o migliorato. La Francia, infatti, non ha mai ottenuto il titolo europeo, sebbene ci sia andata vicino in più occasioni, come dimostrano i sette podi continentali: cinque bronzi (1937, 1951, 1953, 1959, 2005) e due argenti vinti nel 1949 e nell’ultima edizione del 2011, quando furono sconfitti in finale dalla Spagna. I Bleus vantano anche due argenti olimpici (1948 e 2000).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top