Basket, i giovani azzurri su cui puntare nel prossimo campionato

basket-achille-polonara-varese-creativeshoopscom.jpg

Archiviata la (mezza) delusione degli Europei 2013 in Slovenia ed in attesa di una wild card miracolosa per i Mondiali di Spagna 2014,  è già tempo di pensare al prossimo campionato italiano.

Mettendo da parte i pronostici su chi eventualmente riuscirà a scalfire l’egemonia senese, è meglio concentrarci ancora un pochino in chiave Nazionale, pensando ai giovani sui quali puntare in questa stagione soprattutto in ottica dell’operazione Rio 2016.

Va detto infatti che Pianigiani ha dovuto fare a meno di mezza squadra, ma pensare ad un ricambio generazionale in alcuni settori non è affatto male, anche in considerazione della vittoria dell’Europeo under 20 ottenuta quest’anno:  proprio da questo roster Marco Laganà, quest’anno a Biella punterà ad ottenere sempre più spazio per cercare di entrare anche nel giro della nazionale maggiore, sempre alla ricerca di nuovi play.

Altro play, altro giovane, altro campione europeo: Matteo Imbrò con la Virtus Bologna è chiamato a confermare quanto di buono fatto con la maglia della nazionale di categoria in estate.

Sempre a Bologna sponda Virtus, anche Aristide Landi, ala del 1994 proverà a racimolare qualcosa in più delle 8 presenze messe assieme lo scorso campionato.

Awudu Abass è invece l’azzurro under 20 con maggiore militanza in massima serie di quelli che hanno trionfato all’Europeo di categoria: da tre anni nell’orbita della prima squadra a Cantù, il colored azzurro ha finora 14 partite e 2 punti a referto che in questa stagione la guardia 20 enne proverà certamente a migliorare come bottino.

C’è poi chi in età di nazionale giovanile non c’è più, ma che comunque può ancora considerarsi giovane a tutti gli effetti: dopo aver visto il fratello Alessandro deliziare il pubblico azzurro, anche Stefano Gentile si giocherà tutte le carte per entrare nel roster azzurro. Tra Diener, Poeta, Hackett e Cinciarini la concorrenza è bella tosta, ma buon sangue non mente per il 24enne casertano…

Agli Europei ci sarebbe andato se un infortunio non lo avesse messo ko in extremis, ma questa stagione per Achille Polonara sarà quella della svolta per confermare infatti il titolo di migliore under 22 ottenuto lo scorso campionato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter @Giannoviello

Gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top