Serie A, Top&Flop: Napoli e Toni sugli scudi, Milan da horror

oa-logo-correlati.png

Ricomincia la Serie A, ricominciano le emozioni. Da quest’anno, dopo ogni giornata di campionato, Olimpiazzurra vi propone i Top&Flop e i tre migliori giovani azzurri.

 

TOP

Hamsik e il Napoli: super avvio dei partenopei, capaci di stritolare il Bologna con un netto 3-0. In attesa dei gol di Higuain, brillano Callejon e il solito Hamsik. Il trequartista slovacco, unico superstite del ciclo precedente per quanto concerne l’attacco, si dimostra efficace come sempre con una doppietta che manda già in estasi il San Paolo: la mano di Rafa Benitez si vede e piace molto al popolo azzurro.

Rudi Garcia, buona la prima: esordio vincente per la nuova Roma del tecnico ex Lille. I giallorossi, pur senza convincere a fondo, conquistano i primi tre punti a Livorno grazie all’uno-due firmato De Rossi e Florenzi ad inizio ripresa. La squadra è cinica e, in attesa degli ultimi botti di mercato (c’è da sostituire il partente Lamela), soddisfa l’allenatore francese.

La solita solida Juventus: i bianconeri ricominciano come avevano terminato. Ovvero, vincendo in maniera solida. Ad affondare la Sampdoria ci pensa il nuovo arrivato Tevez, ma il merito della rete dell’argentino va a tutto l’undici guidato da Antonio Conte, protagonista di una splendida azione corale. La compattezza è l’arma in più della Vecchia Signora, che proverà a trionfare anche in Europa: con questi presupposti sognare è più che lecito.

Luca Toni, 36 anni e non sentirli: sabato 25 agosto 2013 è una data che Luca Toni non scorderà facilmente. Il neopromosso Verona, infatti, si esalta con la sua doppietta e sconfigge in rimonta un irriconoscibile Milan. L’attaccante ex Fiorentina è un leone e domina nell’area rossonera: i gialloblù, con i suoi gol, possono sognare la salvezza.

 

FLOP

Milan: bocciatura totale per gli uomini di Max Allegri, in partita solo nei primi 15 minuti e mai pericolosi dopo l’illusorio vantaggio firmato da Poli. L’attacco non punge, con El Shaarawy e Niang lontani dalla forma migliore, e la difesa fa acqua da tutte le parti. Male anche Montolivo, che perde un’eternità di palloni in fase di impostazione. Forse la testa era al PSV, ma il Bentegodi va dimenticato al più presto.

L’avvio dell’Udinese: forse ancora frastornata dal 3-1 subito in casa dallo Slovan Liberec, la compagine friulana parte malissimo in casa della Lazio subendo immediatamente le reti di Candreva e Hernanes. Il solito straordinario Muriel non basta a riequilibrare il match, all’Olimpico arriva la prima sconfitta.

Il Bologna rinunciatario: tre gol presi da un super Napoli e una prestazione mai al limite della sufficienza. Il Bologna visto al San Paolo è lontano parente della squadra che, esaltata dal genio di Diamanti, faceva tremare le big nella scorsa stagione.

 

Di seguito, invece, i tre migliori giovani italiani del turno appena trascorso:

Marco Sau: un assist d’oro per Nainggolan e la solita prestazione convincente. Il talento del Cagliari continua a migliorarsi sempre di più e sogna la Nazionale, ormai un obiettivo alla portata di mano.

Francesco Bardi: prima di affondare per mano dei gol di De Rossi e Florenzi, il portiere del Livorno scuola Inter fa ottima guardia di fronte alle offensive giallorosse. Rischia di fare la fine di Perin a Pescara, ma intanto dimostra all’Italia intera le proprie importanti qualità.

Alessandro Florenzi: può essere la stagione della definitiva consacrazione. Il centrocampista della Roma è già al top e lo dimostra firmando il raddoppio contro il Livorno. Corre, lotta e segna, ottime qualità per una mezzala: Prandelli lo aspetta a braccia aperte.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

One thought on “Serie A, Top&Flop: Napoli e Toni sugli scudi, Milan da horror”

  1. Luca46 scrive:

    Con i flop non sono molto daccordo. Chi ha visto la partita tra PSV e Milan ha visto un Milan spesso alle corde fare un fatica del “diavolo” per tenere il ritmo degli olandesi. Era facile presumere che dopo un grande sforzo sarebbe stato difficile recuperare per Verona. Risultato inatteso ma che ci sta. Piu’ che altro forse bisognava presentarsi già piu’ in forma.

    Anche l’Udinese dopo aver giocato in coppa non era facile anadare in casa Lazio dopo la sconfitta di quest’ultima in Supercoppa. Non è un flop.

    Il Napoli ha un tasso tecnico decisamente superiore al Bologna anche in questa situazione vedo un risultato che ci puo’ stare.

    Sul resto concordo pienamente.

Lascia un commento

Top