Sci alpino, Alberto Ghezze: “Lavoriamo sulla fase di curva”

oa-logo-correlati.png

Si confida tanto nella banda di Alby, ovvero la nuova squadra femminile di prove veloci dello sci alpino: Alberto Ghezze e i suoi collaboratori sono stati promossi dal gruppo Coppa Europa a quello di Coppa del Mondo per dare nuovo slancio ad una nazionale che, argento mondiale di Nadia Fanchini a parte, viene da una stagione non certo esaltante.

Al sito Fisi, il tecnico originario di Cortina d’Ampezzo ha fatto il punto della situazione: “Siamo contenti di quanto è stato fatto sinora.  Le condizioni generali di salute sono buone, Johanna Schnarf sta superando la nuova operazione di pulizia del ginocchio infortunato e sarà pronta per Ushuaia, così come ci sarà anche Camilla Borsotti che ha optato per una terapia riabilitativa conservativa dopo la lesione ai legamenti della caviglia subìta nei giorni scorsi. Allo Stelvio nei giorni scorsi è stato importante cominciare a riprendere confidenza con la neve, molte delle ragazze hanno svolto esercizi specifici che rappresentano la base della tecnica. In questo mese di allenamento lavoreremo ancora sull’addestramento, dopo il rientro dall’Argentina passeremo ad una successiva fase in cui individualizzare le specialità atleta per atleta. La linea da seguire sarà comunque uguale per tutte: migliorare la fase di fine curva sui pendii medio-facili. Analizzando le gare del passato abbiamo visto che gran parte dei ritardi sono stati costruiti in quel preciso momento“.

Ghezze ha avuto modo in questi primi mesi di attività di conoscere più a fondo molte delle componenti della squadra di velocità. “Il fatto di allenare le discipline tecniche con la velocità ha giovato a tutto l’ambiente, le ragazze si sono stimolate a vicenda per dare il meglio ma al tempo stesso con serenità. Mi sembra sia nata una buona complicità, si fa meno fatica quando si allena il fisico in gruppo

foto tratta da raceskimagazine.it

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top