Pentathlon, Mondiali 2013: Tocchi 12ma, Italia quarta a squadre

oa-logo-correlati.png

La lituana Laura Asadaskaite è la nuova campionessa del mondo di pentathlon moderno. A Kaohsiung (Taiwan) la 29enne di Vilnius, già campionessa olimpica in carica, ha conquistato il primo titolo iridato in carriera dopo il bronzo di Berlino 2007 e l’argento di Londra 2009.

La pentathleta dell’Est Europa ha totalizzato 5312 punti, precedendo la brasiliana Yane Marques (5292, bronzo a Londra 2012 e per la prima volta sul podio ai Mondiali) e la russa Donata Rimsaite (5284). Anche per quest’ultima, atleta di origine lituana ma con passaporto russo, si tratta della prima medaglia individuale in una rassegna iridata.

Solo 24ma la campionessa d’Europa ungherese Zsofia Foldhazi.

Ottimo dodicesimo posto per la prima delle italiane, Gloria Tocchi. L’azzurra, bronzo di recente ai Mondiali juniores, era al debutto in una rassegna iridata ed ha ottenuto un importante piazzamento a ridosso delle prime dieci. Su di lei si può costruire qualcosa di importante in vista delle Olimpiadi di Rio 2016: già tra le migliori nella scherma e solida nel nuoto, la giovane pentathleta dovrà accrescere il proprio rendimento nell’equitazione e nel combined event per puntare alle primissime posizioni.

Più indietro Lavinia Bonessio e Claudia Cesarini, rispettivamente 20ma e 33ma.

Nella gara a squadre successo per la Gran Bretagna con 15.368 punti davanti a Cina ed Ucraina. Quarta l’Italia.

Per quanto riguarda la finale maschile, si sono disputate le prime due prove (scherma e nuoto): non benissimo i due azzurri presenti, con Pier Paolo Petroni 16mo e Nicola Benedetti 26mo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

3 thoughts on “Pentathlon, Mondiali 2013: Tocchi 12ma, Italia quarta a squadre”

  1. Luca46 scrive:

    Migliorare nel nuoto non sarà facile … comunque qualcosa abbiamo fatto vedere

  2. Gabriele Dente scrive:

    Beh, sì, peccato. Ma, soprattutto, peccato per Benedetti nella gara maschile; si “ostina” a disputare pessime prove nel nuoto che gli pregiudicano le solite strabilianti rimonte nel combined event. Proprio un peccato, perché con una prova di nuoto appena sufficiente potrebbe lottare per le medaglie. Mi auguro che provveda quanto prima, perché non è più giovanissimo è il tempo a disposizione ormai è poco.
    La Tocchi invece lascia sperare per Rio, anche perché ha mostrato carattere e non si è lasciata intimidire dal debutto in una competizione così importante.

  3. Luca46 scrive:

    Che peccato per questo quarto posto !!!

Lascia un commento

Top