Pallanuoto: la Pro Recco boicotta il Settebello?

oa-logo-correlati.png

Continuano le polemiche in questa estate complicatissima per la FIN (Federazione Italiana Nuoto) e per il suo presidente Paolo Barelli. Dopo le accuse di Federica Pellegrini sui premi non pagati del Mondiale di Roma 2009 e dopo il primo botta e risposta con il patron Angelo Volpi della Pro Recco, la società di pallanuoto più vincente in Italia, si arriva quasi ad una conclusione clamorosa: tutti i giocatori italiani del Recco, spinti dal presidente Angiolino Barrecapotrebbero boicottare una convocazione del ct della nazionale Sandro Campagna.

Andiamo a leggere la lettera di Barreca destinata a Barelli e a Campagna. 

“Egregi Signori, con la presente la Pro Recco, pur nel rispetto del disposto di cui all’art. 5 p. 2 del Regolamento Organico Fin – relativamente al dovere  di mettere “a disposizione della Federazione e dei suoi organi gli atleti che fossero richiesti per la preparazione e l’effettuazione  di gare di interesse federale a carattere interregionale, nazionale, o internazionale in Italia o all’Estero” – richiede che, per il futuro e qualora ciò si verificasse, di voler cortesemente concordare con la Società tempi e modalità di convocazione, con quanto anticipo possibile. 
E’ noto, infatti, che la Pro Recco, per la stagione 2013/2014, ha in programma la partecipazione ad una molteplicità di impegni sportivi, con la conseguente necessità di disporre dei tempi necessari per un’adeguata preparazione che tuteli anche l’integrità fisica e prestazionale dei propri atleti. Tutto ciò, naturalmente, nello spirito della più ampia collaborazione e con il dovuto rispetto verso i colori nazionali”.

Considerato che ben otto giocatori della squadra campionessa d’Italia fanno parte della nazionale, tra i quali tutti i protagonisti dei successi azzurri degli ultimi anni (ad esempio Felugo e Tempesti), il boicottaggio porterebbe ad una vera e propria rivoluzione. Siamo ancora però alle ipotesi, attendiamo la risposta della Federazione per valutare per bene.

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina Facebook

clicca qui per unirti al nostro gruppo

WEB TV

3 Replies to “Pallanuoto: la Pro Recco boicotta il Settebello?”

  1. Luca46 ha detto:

    Beh già il fatto di non partecipare alla scorsa Champions non mi è piaciuta, questa sarebbe il colmo.

  2. Federico Militello ha detto:

    Penso (e spero…) sia solo una provocazione: senza Settebbello, non esisterebbero neanche i club…

  3. Gabriele Dente ha detto:

    Ci mancherebbe solo il boicottaggio, poi potrei dire di averle viste proprio tutte, purtroppo anche nello sport. Vorrei fare solo due considerazioni:

    1) la FIN, a quanto pare, sta scontentando tanti e tanti affiliati: è ormai evidente, al di là dei (fallimentari) risultati sportivi, che qualcosa non va;

    2) Barreca stia attento: un rifiuto del genere sarebbe un boomerang che si abbatterebbe sui club in maniera violenta e devastante; l’interesse per la pallanuoto italiana senza Settebello è molto vicino allo ZERO; possibile che non ci renda conto di questo?

Lascia un commento

scroll to top