Mosca 2013: Ivanov vince la 20km di marcia, male l’Italia

oa-logo-correlati.png

Un attacco secco, netto, senza strappi e arriva il vuoto. Aleksandr Ivanov vince la 20km di marcia ai Mondiali di atletica leggera con un colpo meditato a lungo e sferrato nel momento più propizio, conquistando la prima medaglia per i padroni di casa.

Il giovane russo, classe 1993, inizia così al meglio la propria carriera tra i professionisti dopo il secondo posto ottenuto lo scorso anno nella rassegna iridata juniores.

Un ottimo 1h20:58 (personale) a suggellare una grande gara vissuta in solitaria nella parte finale e a controllare il distacco su Ding Chen (1h21:09), il campione olimpico in carica che non si sarebbe mai aspettato di essere sconfitto dal più piccolo dei padroni di casa.

Il cinese ha sfruttato al meglio la squalifica per sospensione del guatemalteco Barrondo, argento a Londra, che in quel momento se la stava giocando ampiamente per il titolo. Chen ha visto il “cartellino rosso” del giudice e ha addirittura esultato in maniera spropositata: un gesto che non si addice a un campione di questo calibro.

Lo spagnolo Miguel Angel Lopez può così gioire e mettersi al collo il bronzo (1h21:21).

 

Male gli italiani. Matteo Giupponi è 14esimo (1h23:27), Giorgio Rubino delude (28esimo, 1h25:42, si aspettava che fosse il primo italiano e che entrasse nella top ten), Federico Tontodonati chiude 43esimo (1h29:26).

 

(foto fiammegialle)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top