Judo, Mondiali: Cuba, Colombia e Corea del Nord vincono gli ori

Judo-Asley-Gonzalez-radiorebelde.cu_.jpg

La quinta giornata dei Mondiali di judo di Rio de Janeiro ha visto diversi risultati a sorpresa, ed ha anche rappresentato l’apoteosi dell’internazionalità del judo, con nuovi Paesi che sono entrati nel medagliere di questa edizione brasiliana.

Nell’unica categoria maschile impegnata, la -90 kg, il cubano Asley González (foto) ha confermato di essere tra i migliori della categoria, aggiudicandosi il titolo mondiale dopo l’argento olimpico di Londra. Un bel regalo di compleanno per lui, visto che tra pochi giorni compirà 24 anni. In finale, González ha sconfitto il vicecampione europeo Varlam Liparteliani (Georgia), che dopo cinque medaglie continentali consecutive sale finalmente su un podio iridato.

Anche i due atleti che hanno occupato il terzo gradino del podio hanno un palmarès invidiabile: si tratta infatti del russo Kirill Denisov, già argento nel 2009 e bronzo nel 2010, e del greco Ilias Iliadis, che in carriera vanta un titolo olimpico ottenuto nel 2004 e ben due ori mondiali (2010 e 2011).

In questa categoria era presente anche l’azzurro Walter Facente, eliminato al primo turno da Mihail Marchitan (Emirati Arabi Uniti) per ippon, dopo che l’italiano era andato in vantaggio per yuko (poi pareggiato dallo stesso Marchitan).

La competizione della categoria -70 kg femminile ha segnato il grande ritorno di della colombiana Yuri Alvear. Campionessa mondiale nel 2009 a Rotterdam, la Alvear era sparita dalla scena internazionale fino allo scorso anno, quando ottenne il bronzo olimpico a Londra. A Rio de Janeiro, però, la 27enne ha ripetuto l’impresa di quattro anno fa, mettendosi al collo l’oro alle spese della sorprendente tedesca Laura Vargas-Koch, sconfitta per ippon.

Le medaglie di bronzo sono invece andate all’olandese Kim Polling ed alla sudcoreana Kim Seong-Yeon, che ha privato del podio la campionessa in carica, nonché oro olimpico di Londra, Lucie Décosse (Francia).

La categoria -78 kg donne si è invece conclusa con l’esecuzione dell’inno nordcoreano, vista la vittoria di Sol Kyong, un’atleta nuova a questi risultati. In finale, la rappresentante della Repubblica Popolare Democratica di Corea si è imposta per waza-ari sull’olandese Marhinde Verkerk.

Le ultime medaglie di giornata sono finite al collo della brasiliana Mayra Aguiar e della francese Audrey Tcheuméo, che non è riuscita a difendere il titolo ottenuto due ani fa a Parigi, ma che si è quanto meno confermata sul podio così come a Londra.

Assunta Galeone è riuscita a vincere il primo incontro con la venezuelana Keivi Pinto, per poi cedere proprio alla padrona di casa Aguiar.

Oggi sarà l’ultima giornata per quanto riguarda le competizioni individuali, e saranno impegnate le categorie +78 kg donne, -100 kg uomini e +100 kg uomini. L’Italia punterà tutto su Domenico Di Guida, che al primo turno dovrà vedersela con Ivan Remarenco, uno dei tanti “acquisti” degli Emirati Arabi Uniti.

Le squadre dei Mondiali di judo:
BRASILECUBAFRANCIAITALIAGEORGIA GIAPPONEMONGOLIAOLANDARUSSIA

I risultati dei Mondiali di judo: DAY 1DAY 2 DAY 3  DAY 4

I PRONOSTICI DI OLIMPIAZZURRA PER I MONDIALI DI JUDO

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

Foto: radiorebelde.cu

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top