Calcio, come cambia la regola del fuorigioco? VIDEO

Calcio-fuorigioco.jpg

Ormai è deciso: la regola del fuorigioco cambierà ancora una volta. La comunicazione è arrivata dall’International Football Association Board (IFAB) e le modifiche apportate al regolamento non mancheranno di suscitare polemiche. Ma cerchiamo di capire cosa cambia realmente.

Quella del fuorigioco è da sempre una delle regole più dibattute del calcio, anche perché molto spesso le partite vengono decise da reti al limite (o qualche volta anche oltre) dell’offside. L’IFAB ha quindi deciso di aggiungere alcuni elementi al regolamento, con l’intenzione di agevolare gli arbitri, ma dai primi commenti sembrerebbe in realtà il contrario: l’applicazione della regola diventa infatti ancora più complessa.

Nel nuovo testo della legge XI del regolamento FIFA, redatto a marzo ma applicabile dal mese di luglio, si afferma che un giocatore che non cerca il pallone non sarà sanzionato nel caso in cui il difensore manchi il suo intervento, anche qualora si trovasse oltre la linea dell’offside.

In pratica, verrà fischiato il fuorigioco solo se l’attaccante interverrà nel gioco, impedendo al difensore di effettuare la giocata voluta. La discriminante, per evitare troppe interpretazioni differenti, sarà la distanza dal difensore: nel caso in cui l’attaccante si trovi ad una distanza superiore al metro e cinquanta dal giocatore avversario, verrà considerato come passivo nell’azione di gioco.

La nuova regola faciliterà davvero gli arbitri? A nostro parere si tratta solo di un elemento in più che va a complicare un punto già di per sé delicato del regolamento del calcio. Nel frattempo, vi proponiamo un video della Federazione Belga che cerca di spiegare la nuova regola nel modo più chiaro possibile.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Tag

One thought on “Calcio, come cambia la regola del fuorigioco? VIDEO”

  1. Luca46 scrive:

    Facilitare? Mi sembra cervellotico … già si discute sui fuorigioco di 20 cm, sulla distanza dalla barriera, figuriamoci calcolare il metro e mezzo di distanza dal difensore coi giocatori in movimento. Ma chi è il pazzo che studia queste regole invece di inserire una benedetta moviola?

Lascia un commento

Top