Basket femminile: un’estate scintillante per i colori azzurri

oa-logo-correlati.png

Un’estate straordinaria, meravigliosa e che ha riportato in auge un movimento che negli ultimi anni ha sofferto notevolmente, anche a causa di un campionato poco competitivo e che ha visto nelle ultime stagioni più ritiri che adesioni. Il basket femminile italiano è risorto e lo ha fatto grazie agli ottimi risultati delle varie nazionali, da quelli della maggiore all’Europeo a quelli pirotecnici delle varie giovanili che nei Campionati Europei di Categoria hanno addirittura centrato il podio o si sono qualificate per i Mondiali.

Alla fine il “peggior” risultato è proprio di quella maggiore, che al termine di una emozionante cavalcata ha visto interrompere il suo sogno negli ultimi minuti dei quarti di finale con la Serbia. Un finale che lascia davvero un grande amaro in bocca alle azzurre di coach Ricchini, che sembravano in controllo della gara, prima di due folli minuti che abbiamo pagato a carissimo prezzo. Purtroppo le scorie di quel ko ce le siamo portate dietro anche nella sfida decisiva con la Rep.Ceca per andare ai Mondiali e contro le boeme è arrivata una sconfitta che ha davvero azzerato i sogni di tornare nella competizione iridata dal 1994. Nonostante tutto sono stati numerosi i progressi fatti dal gruppo azzurro, una squadra giovane e che ha trovato ormai in Giorgia Sottana la propria leader. Il play della Famila Schio ha dimostrato di essere una delle migliori del panorama europeo e ha attirato su di se le attenzioni dei club più forti del continente.

Chi ha fatto molto bene con la maggiore è stata Francesca Dotto, ma la giovane play azzurra è stata l’autentica superstar nell’Europeo Under20, dove le azzurrine hanno centrato una storica medaglia d’argento. Con la Spagna in finale abbiamo pagato uno sciagurato terzo quarto, nel quale abbiamo segnato solo due punti e la reazione negli ultimi dieci minuti non è bastata. Oltre a Franceschina, non possiamo non citare altre protagoniste come la gemella Caterina, Elisa Penna ed Alessandra Formica, anche lei presente con la nazionale maggiore in Francia per l’Eurobasket.

L’estate azzurra è poi proseguita alla grande con la Nazionale Under16 capace di conquistare la qualificazione ai Mondiali Under17, che si giocherà in Slovacchia l’ano prossimo. Un traguardo raggiunto grazie al quarto posto e che ha mitigato l’amarezza per non aver conquistato una medaglia che le nostre azzurrine avrebbero meritato. Trascinatrice è stata Francesca Pan, che ha avuto l’onore di essere eletta nel miglior quintetto della manifestazione. Un riconoscimento importante per uno dei migliori prospetti giovanili.

Non è ancora finita, perchè anche un’altra nazionale sarà impegnata nell’Europeo di categoria e si tratta dell’Under18 che sarà impegnata da giovedi a Vukovar in Croazia. L’Italia è stata inserita nel girone con Francia, Slovenia e Slovacchia. Coach Renato Nani ha convocato le seguenti dodici giocatrici, tra le quali spicca Cecilia Zandalasini, considerata da molti addetti ai lavori una delle migliori giovani del panorama europeo. Ecco le convocate:

Allegra Botteghi (‘95, 1.81, A, Umana Venezia Mestre)
Sara Crudo (‘95, 1.82, A, Fortitudo Rosa Bologna)
Elisa Ercoli (‘95, 1.90, C, Famila Schio)
Francesca Gambarini (‘95, 1.67, P, Geas Basket)
Martina Kacerik (‘96, 1.83, P, Geas Basket)
Sofia Marangoni (‘95, 1.73, P, Umana Venezia Mestre)
Elisa Penna (‘95, 1.86, A, Umana Venezia Mestre)
Antonia Peresson (‘95, 1.73, G, Umana Venezia Mestre)
Sofia Vespignani (‘96, 1.67, P, Fortitudo Rosa Bologna)
Annalisa Vitari (‘96, 1.83, C, Fortitudo Rosa Bologna)
Cecilia Zagni (‘95, 1.78, A, Basket 99 Cremona)
Cecilia Zandalasini (‘96, 1.81, A, Geas Basket)

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fibaeurope.com

Lascia un commento

scroll to top