Giro di Polonia 2013: tanti italiani al via

A fronte di un percorso veramente impegnativo, grazie soprattutto alle Dolomiti, il Giro di Polonia che scatta domani pomeriggio da Rovereto offre anche una start list di alto livello.

Si parte da Vincenzo Nibali: il vincitore del Giro d’Italia, affiancato dal fido Valerio Agnoli e dai soliti, storici gregari, inizia la sua preparazione verso la Vuelta con questa corsa a tappe dove indosserà il dorsale numero uno, data l’assenza del vincitore dell’anno scorso Moreno Moser. Difficile pensare ad uno Squalo in grande condizione, ma la sua presenza nobilita a prescindere il Polonia.

Rimanendo in tema di italiani, la Lampre-Merida risponde con Michele Scarponi e Diego Ulissi, per quanto non sia da escludere che in questa gara il capitano dei blufucsia sia il padrone di casa Przemyslaw Niemiec; torna poi in gruppo Ivan Basso, che al suo fianco in Cannondale avrà anche Daniele Ratto, fratello dell’argento europeo under 23 a cronometro Rossella. A proposito di cronometro, Marco Pinotti potrebbe essere uno dei favoriti per l’ultima frazione di Cracovia, in una BMC che presenta anche il campione d’Italia Ivan Santaromita. Eros Capecchi e Giovanni Visconti dovrebbero essere i capitani della Movistar, per quanto non sia da escludere, come in casa Lampre, una promozione sul campo per il gregario d’oro Sylvester Szmyd. Domenico Pozzovivo si giocherà i gradi di leader dell’Ag2r con Christophe Riblon, mentre il team francese per le volate potrà puntare su Manuel Belletti; chiudono il plotone degli italiani un Cesare Benedetti (NetApp) che correrà sulle strade di casa per i primi due giorni, Gianluca Brambilla della Omega Pharma e un Davide Rebellin uomo-simbolo della CCC ancora capace di vincere nonostante l’età.

Tra gli stranieri, si rivedrà con grande curiosità Bradley Wiggins, che avrà al suo fianco Sergio Henao e Rigoberto Urán: Sky grandi firme, dunque, come accade quasi sempre. Thor Hushovd sarà il battitore libero della BMC, mentre Rafa Majka avrà il compito di incendiare il pubblico locale alla guida della Saxo Bank; lo sloveno Simon Spilak dovrebbe invece capitanare la Katusha. Interessante poi la formazione della RadioShack, con Fabian Cancellara, Robert Kiserlovski e Yaroslav Popovych. Luis León Sánchez andrà a caccia di tappe per la Belkin, mentre Luka Mezgec sarà lo sprinter della Argos-Shimano; attenzione, poi, a Sandy Casar (FDJ), Francis De Greef (Lotto), Serge Pauwels (Omega Pharma) e ai terribili colombiani di Claudio Corti, che con Darwin Atapuma, Fabio Duarte e Robinson Chapalud garantiranno sicuro spettacolo già dalle Dolomiti.

foto tratta da teamlampremerida.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Davide Rebellin Diego Ulissi Michele Scarponi

ultimo aggiornamento: 26-07-2013


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I genitori di Pantani: “Marco non è mai risultato positivo”

Domenico Pozzovivo: “Bettini, per i Mondiali ci sono anch’io!”