Scherma, Mersin 2013: l’Italia chiude con un tris tutto d’oro!

oa-logo-correlati.png

Tre ori su tre: è dominio azzurro nella scherma ai Giochi del Mediterraneo di Mersin 2013.

Ad aprire il valzer a tinte dorate ci ha pensato Rossella Fiamingo nella spada femminile, che ha sconfitto in finale la tunisina Sarra Besbes per 15-6. In precedenza la giovane siciliana si era sbarazzata in semifinale di un’altra tunisina, Maya Mansouri, per 13-8, mentre nei quarti non aveva incontrato eccessivi patemi con la greca Paschalidou. Fuori nei quarti di finale Mara Navarria, eliminata proprio dalla Besbes per 15-7.

A seguire toccava a Giorgio Avola trionfare nel fioretto maschile prevalendo nell’atto conclusivo sul francese Enzo Lefort per 15-9. In semifinale il transalpino aveva posto fine all’avventura di Valerio Aspromonte (15-13), accontentatosi così della medaglia di bronzo.

Nell’ultima gara di giornata, infine, Luigi Samele conquistava un prestigioso successo nella sciabola maschile dopo aver prevalso sul francese Vincent Anstett per 15-13. In precedenza il 26enne pugliese si era imposto nello scontro fratricida con Enrico Berré ai quarti di finale per 15-10.

Dopo la recente apoteosi agli Europei di Zagabria, con tanto di vittoria nel medagliere,  l’Italia della scherma conferma anche a Mersin di saper solo vincere.

federico.militello@olimpiazzurra.com

Foto: Bizzi

Lascia un commento

scroll to top