Scherma, Europei under 23: doppietta della spada, bronzo dal fioretto

citro-cini-bruttini.jpg

Un’altra giornata esaltante per l’Italia agli Europei under 23 di scherma a Torun (Polonia). Dopo gli ori arrivati dalla spada femminile (Marta Ferrari) e dalla sciabola maschile (Gabriele Foschini), è arrivata la doppietta realizzata dagli spadisti Fabrizio Citro e Lorenzo Bruttini, oro e argento, con un podio virtualmente completato dal bronzo nel fioretto femminili di Chiara Cini.

Citro ha avuto la meglio del connazionale in una finale dal punteggio netto: 15-4. Per Chiara Cini la corsa si è fermata solo in semifinale, sconfitta 10-9 dalla polacca Marta Lyczbinska, padrona di casa, vincente della gara e già giustiziere nei quarti di finale di una Stefania Straniero che era stata capace di rimettere in piedi un assalto che la vedeva in svantaggio per 10-2, perdendo alla fine di due sole stoccate: 15-13.

Fuori nelle 16 Beatrice Monaco e Olga Calissi. Nello stesso turno, ma nella prova di spada maschile, è uscito Gabriele Bino, atleta tra i favoriti della vigilia e forte di un podio ottenuto in stagione in Coppa del Mondo. Fuori nei 32 Lorenzo Buzzi.

Foto di Augusto Bizzi

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top