Qualificazioni Mondiali 2014: cade la Russia, bene il Belgio

oa-logo-correlati.png

Il turno estivo di qualificazioni a Brasile 2014 regala un risultato storico, ma ininfluente ai fini della classifica: Malta ottiene la sua prima storica vittoria nelle qualificazioni mondiali, trionfando in trasferta sull’Armenia grazie ad un gol in apertura di Micheal Mifsud, pronto ad essere proclamato eroe calcistico nazionale.

Nello stesso raggruppamento il pareggio a reti bianche tra Repubblica Ceca ed Italia rafforza il primato degli azzurri in attesa delle sfide decisive di settembre. Nel gruppo G va vicino all’impresa anche il piccolo Liechtnstein, raggiunto solo poco prima della mezz’ora finale da una Slovacchia in caduta libera, mentre in vetta goleada dal sapore “italiano” per la Bosnia che sbanca Riga ed umilia la Lettonia con uno 0-5 che porta anche le firme capitoline di Lulic e Pjanic, oltre al sigillo finale di Edin Dzeko; in ottica secondo posto, prezioso successo di misura della Grecia sul campo della Lituania.

Gli anticipi del gruppo E vedono la prima vittoria nel girone per la Slovenia che batte in rimonta l’Islanda ed il pareggio tra Albania e Norvegia. Il gruppo A ha visto registrare la sorpresa di giornata, con la debacle interna della Croazia, battuta dalla Scozia, corsara grazie ad una rete di Sondgrass; ne approfitta il Belgio che batte in casa la Serbia 2-1 e vola al primo posto.

Nel raggruppamento C invece è bagarre per il secondo posto tra Austria ed Eire (entrambe vincenti rispettivamente su Svezia e Far Oer) alle spalle di una solida Germania. Vale per le statistiche il successo di misura della Finlandia sulla Bielorussia nel gruppo I, mentre nel gruppo H clamoroso tonfo interno della capolista Montenegro che cede di schianto all’Ucraina per 4-0 e vede insidiarsi il primato dagli stessi ucraini e dall’Inghilterra; pareggio nell’altra sfida tra Polonia e Moldavia.

Infine nel gruppo F il Portogallo batte la Russia in casa grazie ad un gol di Postina e si porta momentaneamente in testa seppur con due gare in più dei russi, mentre termina in parità la sfida tra le cenerentole Azerbaigian e Lussemburgo.

Risultati

Armenia-Malta 0-1
Finlandia-Bielorussia 1-0
Azerbaigian-Lussemburgo 1-1
Lettonia-Bosnia-Erzegovina 0-5
Liechtenstein-Slovacchia 1-1
Croazia-Scozia 0-1
Moldavia-Polonia 1-1
Albania-Norvegia 1-1
Montenegro-Ucraina 0-4
Austria-Svezia 2-1
Belgio-Serbia 2-1
Irlanda-Faerøerne 3-0
Lituania-Grecia 0-1
Repubblica Ceca-Italia 0-0
Islanda-Slovenia 2-4
Portogallo-Russia 1-0

Gianluigi Noviello

Lascia un commento

scroll to top