Golf, BMW International Open: un terzetto in testa a 18 buche dal termine

oa-logo-correlati.png

Equilibrio e spettacolo al BMW International Open di Monaco di Baviera, in cui l’incertezza regna sovrana su chi festeggerà al Golfclub Munchen Eichenried. Attualmente, in testa si ritrovano appaiati in tre: il sudafricano Ernie Els (63 69 69), leader dall’inizio del torneo, lo svedese Alex Noren (64 71 66) e il francese Alexander Levy, che cominceranno il round decisivo con 201 (-15). Noren sembrava poter migliorare il proprio score alla 18, ma lo scandinavo non andava oltre il par, consentendo ad Els e a Levy di raggiungerlo proprio con un birdie all’ultima buca (Par 5).

Temibile anche la coppia inseguitrice, con Thomas Bjørn (68 69 65) e Matthew Baldwin (64 69 69) pronti al sorpasso sul terzetto di testa, avendo da recuperare solo un colpo (202, -14). In sesta posizione ed in solitaria, Peter Uihlein con 203 (70 66 67, -13), che può aspirare alla vittoria come Brandon Stone, Marcel Siem, Martin Kaymer e Joost Luiten (204, -12). Molto difficile, ma non impossibile, rientrare nella lotta al titolo per Sergio Garcia, Bernd Wiesberger e Darren Fichardt, 11mi con 205 (-11).

Capitolo italiani: Matteo Manassero fino alla buca 13 ha viaggiato sugli stessi ritmi delle precedenti due giornate, poi due bogey nelle ultime cinque buche lo hanno costretto ad uno scialbo 71 (-1), che gli fa fare un passo indietro in 24ma posizione (208 – 68 69 71, -8). Altro giro pari con il par (72) per Marco Crespi, 57° con 213 (69 72 72, -3), mentre Lorenzo Gagli paga un triplo bogey alla 14 e chiude in 74 (+4), scivolando in 64ma posizione con 214 (69 71 74, -2).

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top