Giochi del Mediterraneo 2013: Galeone cede alla Mentouopou, D’Arco bronzo

Judo-Géraldine-Mentouopou.jpg

Ultima giornata per il judo ai Giochi del Mediterraneo 2013 di Mersin. L’Italia ha conquistato ancora due medaglie, una d’argento ed una di bronzo, per un totale di 8 podi equamente distribuiti tra secondi e terzi posti.

Assunta Galeone ha ottenuto l’argento nella categoria -78 kg, cedendo solo in finale alla forte francese Géraldine Mentouopou, n. 25 mondiale, capace di mettere a segno uno yuko ed un ippon in un incontro durato solo due minuti. La greca Vasiliki Lymberopoulou e l’algerina Kaouther Ouallal completano il podio.

Medaglia di bronzo, invece, per Vincenzo D’Arco nella categoria -100 kg. L’oro è andato all’egiziano Ramadan Darwish, che ha battuto proprio il campano in semifinale. Argento per il bosniaco Amel Mekić, mentre l’altro bronzo è andato al turco Feyyaz Yazıcı.

L’Italia ha ottenuto anche un settimo posto con Tania Ferrera (+78 kg). La favorita slovena Lucija Polavder si è aggiudicata il titolo battendo in finale la sorprendente tunisina Nihel Chikhrouhou. Medaglie di bronzo per Larisa Cerić (Bosnia-Erzegovina) e Belkız Zehra Kaya (Turchia).

Non c’erano invece italiani nella categoria +100 kg, dove ha trionfato lo sloveno Matjaž Ceraj, capace di mettere a segno un ippon ai danni del francese Jean-Sébastien Bonvoisin. Completano il podio il tunisino Faical Jaballah e l’algerino Bilal Zouani.

La Slovenia vince la classifica per nazioni davanti a Francia e Turchia, con l’Italia che chiude decima. Sempre la Slovenia precede Francia e Spagna nella classifica femminile, dove l’Italia è sesta, mentre Turchia e Serbia seguono la squadra dell’ex Jugoslavia nella classifica maschile, dove i judoka azzurri sono ottavi.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top