Basket,Finale Scudetto: le bombe tricolori di Brown, Datome e Hackett gioielli azzurri

oa-logo-correlati.png

Potrebbero essere stati i quattro minuti decisivi per l’assegnazione dello Scudetto. Una rimonta a tinte tricolori quella fatta dalla Montepaschi Siena, che è risorta dalle proprie ceneri grazie ad una pioggia di triple impressionanti e ad un Bobby Brown mostruoso nel finale. Un ko che può essere fatale nella testa dei giocatori dell’Acea Roma, che potrebbero pagare il colpo della mancata impresa e del successo in trasferta solamente sfiorato.

Non si può non partire in questo riepilogo delle vicende di ieri sera dal protagonista della serata tra i toscani: Bobby Brown, capace di segnare 14 dei suoi 23 punti negli ultimi 6‘, mettendo tre bombe consecutive nel parziale di 12-4 che ribalta completamente la sfida e permette a Siena di trovarsi avanti in maniera insperata. Il play americano si dimostra ancora una volta croce e delizia della squadra di Luca Banchi, visto che per circa tre quarti aveva fatto fatica a trovare la via del canestro e poi in un lampo è riuscito ad accendere il suo immenso talento, risultando l’uomo copertina della serata.

 

Una notte che rende felice anche il nostro ct della nazionale, Simone Pianigiani. Due assoluti protagonisti della partita, ma possiamo anche parlare dell’intera serie, sono due giocatori che faranno parte del gruppo azzurro in Slovenia a Settembre e sulla carta dovrebbe ricoprire un ruolo fondamentale all’interno della squadra.
Ovviamente stiamo parlando di Gigi Datome e Daniel Hackett: il primo ha messo a referto ieri sera 25 punti e prima della sfuriata di Brown la palma del migliore in campo era da assegnare a lui, visto che ancora una volta il capitano di Roma aveva preso per mano i compagni e li stava trascinando ad un’impresa che poteva cambiare completamente l’esito della stagione giallorossa; il secondo ormai ha raggiunto la maturità del campione e anche nella serata di ieri ha guidato l’attacco senese, sfiorando la doppia doppia con 17 punti e 9 assist.
Con in gruppo questi due autentici fenomeni l’Italia può davvero sperare di far molto bene all’Europeo e di tornare ai vertici della pallacanestro continentale dopo anni di declino, che ci hanno visto sempre lontani dal basket che conta, rimanendo rilegati ad una serieB del basket europeo.

 

Lunedi sera si torna in campo per gara4 e la sfida potrebbe essere ancora più decisiva di quella di ieri, perchè Siena ha la chance concreta di portarsi avanti con un doppio vantaggio, difficilmente pareggiabile dall’Acea nelle altre partite. Proprio Roma deve avere la capacità di resettare l’accaduto e provare a ripartire con la stessa grinta e voglia di vincere mostrata in gara, ovviamente Brown e triple permettendo.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da corrieredellosport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top