Basket femminile,Europeo: beffa Italia, in semifinale ci va la Serbia

basket-femminile-italia-svezia-europeo-fibaeurope.jpg

Che peccato! L’Italbasket in rosa dice addio alla possibilità di rientrare nell’olimpo della pallacanestro continentale e cede con onore alla Serbia per 85-79, vanificando nell’ultimo minuto una prestazione maiuscola di tutta la squadra.

Partono subito forte le azzurre che scappano sul 4-0, ma le serbe si fanno subito sotto: la gara è combattuta e le due triple della Rad lo fanno notare. Nel finale di primo quarto però Masciadri, Sottana e Bagnara si scatenano dalla lunga distanza e chiudono la frazione sul 26-23.

Anna Dabovic esce per infortunio e le serbe sembrano subire il contraccolpo, con l’Italia che vola sul 33-25 grazie a Francesca Dotto che frutta il massimo vantaggio azzurro; ma la Milovanovic da tre è in giornata e fa capire che la partita sarà lunghissima. All’intervallo lungo comunque le ragazze di coach Ricchini conducono 42-38.

Il secondo tempo vede un illusorio break azzurro (59-52 con tripla della Sottana), ma una forte difesa a tutto campo della Serbia mette in seria difficoltà le azzurre, raggiunte sul 64 pari prima del libero messo a segno dalla Masciadri in lunetta per il 65-64 italiano all’ultimo intervallo.

L’ultimo quarto si apre con uno sciagurato primo minuto azzurro che con 4 falli manda subito in bonus le avversarie, infallibili dalla linea della carità: nonostante tutto Ress spadroneggia sotto le plance ed una palla recuperata dalla Masciadri che lancia in contropiede la Zanoni per il +5 Italia a 5′ dal termine fanno ben sperare.

La Serbia conquista falli a ripetizione e dalla lunetta dimezza lo svantaggio, ma un canestro a fil di sirena della Dotto a 2′ dal termine porta le azzurre sul +4 e con un piede in semifinale, complice anche il libero successivo realizzato da capitan Masciadri.

Ma ad un minuto e mezzo dalla fine la Dabovic trova una tripla di fondamentale importanza e riporta sotto le serbe, poi una palla persa della Gatti con conseguente fallo della Dotto e successivo 2/2 dai liberi della Dabovic, rimettono tutto in discussione nell’ultimo minuto.

Il possesso azzurro vede una tripla dall’angolo della Gatti che non va a bersaglio ed a rimbalzo la Masciadri commette il suo 5° fallo regalando due liberi alla Milanovic che ringrazia e non sbaglia, portando avanti la Serbia per la prima volta dopo il primo periodo. La Ress sbaglia da sotto ma subisce fallo a 40” dalla fine, fallendo anche i due liberi del possibile pareggio e spianando la strada al successo serbo.

Finisce con tanto rammarico per le azzurre che adesso guarderanno con interesse al secondo quarto di finale, in programma questa sera tra Spagna e Repubblica Ceca: la perdente sfiderà le azzurre nella finale per il 5°-6° posto.

Ma adesso le azzurre tiferanno per la Turchia che in caso di qualificazione alle semifinali, libererebbe un posto per i prossimi Mondiali del 2014, competizione dalla quale l’Italia manca da giusto 20 anni…

SERBIA-ITALIA 85-79  (23-26, 38-42, 64-65, 85-79)

ITALIA: Dotto 7, Fassina 2, Cinili 9, Sottana 22, Gatti 7, Zanoni 8, Gorini, Masciadri 11, Wabara, Bagnara 3, Ress 10, Formica.

SERBIA: Radocaj 14, Vulic, Cado, Krnijc, Jovanovic 8, Milovanovic 21, Butulija 2, Matic 2, Ajanovic, M. Dabovic 17, A. Dabovic 6, Rad 15.

gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

Twitter: @Giannoviello

Lascia un commento

Top