Basket femminile, Europeo: una grande Ress, azzurre buona la prima

oa-logo-correlati.png

Una stoppata di una meravigliosa Kathrin Ress sul sottomano di Frida Eldenbrink sulla sirena permette alla nazionale italiana di basket femminile di vincere la prima partita dell’Europeo. Le azzurre si sono imposte per 64-63 e guadagnano due punti fondamentali per la qualificazione al prossimo turno.

Una partita incredibile e davveo molto equilibrata e che ha vissuto nel finale di gara le emozioni più grandi. L’inizio delle azzure è buono e Ress trova con una certa facilità la retina, segnando ben otto punti nel solo primo quarto. La Svezia non molla e si affida alle scorribande delle gemelle Eldenbrink e della Key, chiudendo avanti la prima frazione. Un’Italia che trova in Francesca Dotto una bella sorpresa, infatti il play classe 1993 è la protagonista nel secondo quarto e mantiene avanti le azzure all’intervallo sul 31-30.

Nella ripresa la nostra nazionale prova ad allungare e tocca anche il +8, ma è sempre Frida Eldenbrink, top scorer con 23 punti, a tenere in vita le nostre avversarie. Si arriva così all’ultimo quarto e la sfida è sempre più punto a punto. Negli ultimi cinque minuti salgono in cattedra le due giocatrici più esperte e con maggior talento del gruppo azzurro, Giorgia Sottana e Raffaella Masciadri, fino a quel momento clamorosamente assenti. Prima una bomba di Mascia, poi il sottamano ancora della Ress (miglior marcatrice azzurra con 18punti) imbeccato dalla Sottana e infine il jumper del nostro play, che vale il +4 a venti secondi dalla fine. Sembra fatta, ma le emozioni non sono ancora terminate, perchè sull’azione dopo la Eldenbrink non trema dalla lunetta e riporta a -2 le scandinave. Diventa una guerra di liberi e Sottana commette un clamoroso ed inaspettato 0/2 che riapre tutti i giochi, visto che ancora una volta è la migliore delle svedesi a procurarsi il fallo a sei secondi dalla fine. La Eldenbrink, tiratrice da 91% in stagione, sbaglia il secondo ma sul rimbalzo la freccia della contesa premia le nostre avversarie, che hanno ancora un’ultima occasione. Per fortuna ci pensa un’altra straordinaria giocata delle Ress, che permette alle azzurre di conquistare un successo preziosissimo.

Domani la nostra nazionale tornerà in campo contro la Spagna e un’altra vittoria darebbe la matematica certezza del passaggio al secondo turno. La prima missione è compiuta. Avanti così azzurre.

 

Questo il tabellino della sfida:

ITALIA – SVEZIA  64-63  (12-13, 31-30, 51-49, 64-63)

ITALIA: Dotto 8, Fassina 7, Cinili 4, Sottana 8, Gatti 5, Zanoni 3, Gorini, Masciadri 9, Wabara, Bagnara 2, Ress 18, Formica.

SVEZIA: Aili 2, Aasa, F.Eldenbrink 23, Key 10,Kadi Anderson 4, E.Eldenbrink 10, Egnell 8, Hamilton 4, Barthold, Yderstrom, Halvarsson 2, Anderson.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fibaeurope.com

Lascia un commento

scroll to top