Basket femminile, Europeo: Italia-Svezia 64-63, le pagelle delle azzurre

oa-logo-correlati.png

L’Europeo della nazionale italiana di basket femminile è iniziato con una sofferta ma importantissima vittoria contro la Svezia per 64-63. Un match che potrebbe aver dato anche i due punti decisivi per la qualificazione al secondo turno, anche se le sorprese nel girone delle azurre sono sempre dietro l’angolo, vista l’inaspettata e incredibile sconfitta della Russia con la Spagna ieri sera. Andiamo comunqu a dare i voti per la sfida di ieri con le scandinave:

KATHRIN RESS 9: è lei l’assoluta protagonista in casa Italia. La stoppata su Eldenbrink nell’ultima azione ha sancito il trionfo azzurro, ma ci sono anche 18punti e una grande prova su entrambi i lati del campo. Assolutamente inarrestabile il pick&roll con la Sottana.

FRANCESCA DOTTO 7,5: essere all’esordio in una manifestazione così importante e non sentire la minima pressione. Grande impatto della giovane play, classe 1993, che nel secondo quarto con la sua vivacità e intraprendenza tiene l’Italia avanti e mette in grande difficolta la difesa svedese. Nel finale lascia la regia a Sottana, ma resta comunque un primo match da ricordare.

RAFFAELLA MASCIADRI 7: il capitano ormai da tempo, per scelta di coach Ricchini, è il nostro sesto uomo. L’inizio è difficile e Mascia fatica a trovare continuità in attacco, ma resta concentrata e attenta in difesa. Nell’ultimo quarto la sua esperienza e la sua classe servono tantissimo e arrivano in un successione una straordinaria tripla e una gran difesa in uno contro uno contro Frida Eldenbrink. Decisiva quando conta, il capitano non si smentisce mai.

GIORGIA SOTTANA 6,5: gli occhi di tutti gli addetti ai lavori sono puntati al duello tra lei e la Eldenbrink, ma Giorgia paga un inizio davvero terribile, nel quale arrivano due falli in rapida successione che la mettono fuori gioco. Non riesce a trovare mai il ritmo giusto, fino all’ultimo quarto, quando rivediamo in campo la giocatrice dominante del girone di qualificazione. Due canestri fondamentali per il +4 a venti secondi, ma anche lo 0/2 a pochi secondi dalla fine che poteva avere il sapore della beffa. Con la Spagna ci serve la miglior Sottana fin da subito.

BENEDETTA BAGNARA 5,5: brutta prestazione della giocatrice di Lucca, condizionata molto anche dai falli. Solamente due punti sono una miseria per una come lei abituata a viaggiare in doppia cifra. Ci aspettiamo un pronto riscatto.

GAIA GORINI 5: forse l’età (classe 1992), forse l’esordio all’Europeo, forse la tensione, ma sta difatto che Gaia non è riuscita mai ad entrare in partita, sbagliando davvero tanto. Sicuramente un passaggio a vuoto che non verrà ripetuto con le iberiche.

COACH RICCHINI 7: bisognava vincere e alla fine lo si è fatto, anche se la squadra non ha di certo brillato per il gioco. Sicuramente c’è un grande gruppo e lo si è visto nel finale di partita quando tutte le ragazze hanno lottato per un obiettivo comune e questo è merito dell’allenatore. Ora con la Spagna sarà dura, ma dobbiamo crederci.

 

Il match tra l’Italia e la Spagna verrà trasmesso in diretta tv su Sportitalia2 a partire dalle 18.30.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fibaeurope.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top