Malaysian Open, gioco ancora sospeso: 4° Molinari, in testa Aphibarnrat


Dopo il temporale di ieri, quest’oggi è stata l’oscurità a scombussolare ulteriormente i tempi di gioco al Kuala Lampur G&CC (Malesia), dove è in corso di svolgimento il Malaysian Open, torneo dell’European Tour organizzato in collaborazione con l’Asian Tour. Il secondo giro ha risentito dei ritardi dovuti alla sospensione della prima giornata, con la conseguente impossibilità di far terminare il round numero 2.

Edoardo Molinari (66 nel primo giro) gioca solo cinque buche, nelle quali mette a segno due birdie per il -8 che gli valgono il quarto posto provvisorio. Il thailandese Kiradech Aphibarnrat (65) rimane in testa dopo le nove buche disputate, dove ha siglato tre birdie per l’attuale -10; lo tallonano il cinese Ashun Wu, che ha completato il percorso quest’oggi e si è portato a -9 (135, 67 68) e il sudafricano Charl Schwartzel (medesimo punteggio di Wu), anch’egli riuscito ad anticipare l’oscurità e a concludere oggi il secondo round.
Stesso discorso anche per Matteo Manassero, leggermente sottotono rispetto a ieri con un 71 (quattro birdie e tre bogey) che lo attesta in 20ma posizione con 140 colpi (69 71, -4).
Recupera 47 posizioni Lorenzo Gagli, ma potrebbe non bastare per superare il taglio. Il fiorentino è risalito al 78° posto grazie al 69 di giornata, frutto di cinque birdie e due bogey, che lo proietta ad un totale di 145 colpi (76 69, +1).

Luke Donald – n°3 del ranking mondiale – ha deluso ogni aspettativa nella giornata di ieri, girando addirittura in 74 colpi; nelle sette buche giocate quest’oggi l’inglese sembra essere in ripresa, con due birdie realizzate e il 60° posto provvisorio eguagliando il par. E’ in ventesima posizione l’irlandese Padraig Hamilton (69), autore di sole sei buche quest’oggi nelle quali ha siglato due birdie ed un bogey, portandosi a -4. La coppia spagnola formata da Rafa Cabrera-Bello e Pablo Larrazabal staziona invece al 10° posto (-5); in ripresa il primo, che dopo il 72 di ieri ha reagito con un ottimo 67. Giro odierno in 70 colpi per il connazionale, uscito in 69 ieri. Alle spalle di Edoardo Molinari, troviamo il francese Grégory Bourdy (66), con sole tre buche giocate oggi e lo scozzese Scott Jamieson con 138 colpi (66 72, -6), entrambi pretendenti alla vittoria finale.

Foto: sport.sky.it

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top