Rugby femminile, sesta giornata: Red Panthers alla riscossa


E’ la domenica del riscatto delle Red Panthers. Le ragazze della Benetton, reduci dall’inaspettata sconfitta col Monza, rispondono con una prestazione più che convincente: 53 a 8 il risultato a favore delle trevigiane contro il Colorno. Tra le nove mete delle pantere si distinguono le doppie realizzazioni di Stefan e Furlan.

Nell’altra partita disputata nel girone A ( Monza-Casale è stata rinviata ) le campionesse d’Italia del Riviera del Brenta hanno la meglio per 24 a 7 su un arcigno Valsugana.  Le ValsuGirls riescono per lunghi tratti a mettere in difficoltà le padovane, cedendo però nel primo quarto del secondo tempo alla superiorità di Schiavon e compagne.

Nel girone B la partita più combattuta è il derby emiliano tra i due CUS, quello di Bologna e di Ferrara. L’incontro se lo aggiudicano le padrone di casa. Le Fenici bolognesi vincono 18 a 13 anche grazie alle mete di Colangeli e Bussei. Grande è la soddidfazione del coach Lorenzo Cirri, contento soprattutto di come le ragazze abbiano gestito in maniera aggressiva ma disciplinata i punti d’incontro. Menzioni particolari infine per Colangeli, Melandri e Vetrini.

Restano imbattute le Red & Blu Roma che ottengono l’ennesima vittoria contro le Mustang Pesaro. Dopo un inizio che poteva far pensare ad un’imbarcata simile al 83 a 0 dell’andata, le pesaresi reagiscono riuscendo a limitare il divario nel punteggio finale di 5 a 38. Per quanto una sconfitta non faccia mai piacere, un piccolo segnale positivo per le ragazze di Ascierto.

Chiude la giornata la vittoria dell’Aquila sull’Umbria Rugby. In una partita molto nervosa (oltre a vari cartellini gialli e rossi venivano espulsi entrambi gli allenatori) le “Belve” neroverdi  riescono ad avere la meglio per  36 a 5 sulle umbre.  Tra i fattori determinanti anche l’espulsione di Keller, capitana dell’Umbria, per un placcaggio alto. Proprio la Keller vede comunque il bicchiere mezzo pieno e commenta così la prestazione delle sue: “Nel primo tempo abbiamo tenuto bene mentre nella ripresa, invece, le nostre avversarie sono state più concentrate e concrete. Ad un certo punto giocavano in 15 contro 13. Nel complesso, però, ho avuto modo di riscontrare che fisicamente e tecnicamente siamo pari”.

Ora il campionato va in pausa per riprendere il 20 gennaio con la settima giornata.

Lascia un commento

scroll to top